Sacchi avverte il Milan: "Pioli si ricordi Giulio Cesare..."

Arrigo Sacchi vede un Milan lanciato in una lotta scudetto equilibrata ed entusiasmante: "Il Milan di Pioli deve continuare a puntare sul collettivo, non serve tatticismo ma strategia"

Il Milan di Stefano Pioli continua a comandare la classifica di Serie A con due punti di vantaggio sull'Inter di Antonio Conte e con sette lunghezze di vantaggio sulla Juventus di Andrea Pirlo che ha però una partita da recuperare, quella contro il Napoli di Gennaro Gattuso. Il 4-0 rifilato al Crotone grazie alle doppiette di Zlatan Ibrahimovic, arrivato a quota 501 reti con i club, e Ante Rebic ha dato un chiaro segnale a tutte le altre: il Milan è forse la grande favorita per la vittoria finale per una serie di ragioni.

Sacchi incorona il Diavolo

Arrigo Sacchi, ex grande allenatore del Milan, ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha incensato i rossoneri e l'allenatore Stefano Pioli dando un consiglio prezioso all'ex di Inter, Lazio, Fiorentina e Bologna: "Per restare in alto Pioli si ricordi Giulio Cesare",il pensiero dell'ex tecnico di Fusignano. "Il Milan stupisce grazie al suo collettivo. Se punterà su altro pagherà rispetto a Juventus e Inter il gap rappresentato da forza, esperienza, qualità individuali, personalità. Serve strategia, non tatticismo", la conclusione di Sacchi che dimostra di avere fiducia nel Milan.

I meritati complimenti

Stefano Pioli in questi mesi ha incassato diversi complimenti da parte di addetti ed ex addetti ai lavori come Fabio Capello e proprio Arrigo Sacchi. Alla vigilia del match contro il Crotone, l'allenatore del Milan ha ringraziato pubblicamente due tecnici che hanno fatto le fortune del club rossonero:"Sacchi e Capello sono due grandissimi allenatori, hanno il Milan nel cuore. Hanno ottenuto eccezionali risultati qui, ci seguono con particolare affetto, non può che farci piacere. Sono sempre molto attento alle loro valutazioni e opinioni. C'è sempre da imparare qualcosa e speriamo di renderli soddisfatti".

Partite fondamentali

Nel prossimo turno di campionato il Milan dovrà battere lo Spezia di Vincenzo Italiano, a domicilio, sperando in due passi falsi di Inter e Juventus impegnate rispettivamente contro la Lazio di Simone Inzaghi e il Napoli di Gennaro Gattuso. Alla 23esima, infatti, la squadra di Pioli si confronterà contro l'Inter di Antonio Conte in uno scontro diretto che potrebbe diventare decisivo ai fini della corsa scudetto. Di mezzo, inoltre, anche la sfida dei sedicesimi di finale contro la Stella Rossa di Dejan Stankovic, ex conoscenza nerazzurra, in Europa League a "disturbare" la vigilia di una stracittadina sempre sentita e che finora ha fatto registrare una vittoria per parte, i rossoneri vittoriosi in campionato, i nerazzurri nei quarti di finale di Coppa Italia.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.