Coronavirus, ufficiale: la Roma non autorizzata a partire per Siviglia

Ora la palla passa all'Uefa che dovrà trovare una soluzione per le due partite in bilico Siviglia-Roma e Inter-Getafe che pare possano essere rinviate o giocarsi in campo neutro

La Roma non partirà per Siviglia in quanto non autorizzata dalle autorità spagnole a poter decollare per la penisola iberica. La stessa società giallorossa ha informato i suoi tifosi con un comunicato ufficiale che non lascia spazio ad alcuna interpretazione: "L'ASRoma non andrà in Spagna per il match di Europa League contro il Siviglia a causa della mancata autorizzazione da parte delle autorità locali. Maggiori dettagli saranno resi noti dalla UEFA".

La Roma ha dunque rimandato la scelta finale all'Uefa che dovrà pronunciarsi in merito a questo problema. Ci sono tre possibilità: che la doppia sfida venga rinviata a data da destinarsi, che si giochi in campo neutro entrambe le sfide o che gli spagnoli possano perdere a tavolino, ma quest'ultima eventualità sembra essere remota in quanto non è stata la società andalusa ad affermare di non voler giocare un po' come successo al Getafe che ha invece già annunciato che domani non volerà per Milano dove dovrebbe giocare l'andata degli ottavi di finale di Europa League contro l'Inter di Antonio Conte in un Meazza a porte chiuse.

Il numero uno del Getafe Angel Torres è stato netto: "Il Getafe non volerà, noi non ci recheremo in Italia nonostante ci sia qualcuno che lo pensi (l'Uefa). Se dobbiamo perdere la qualificazione a tavolino, la perderemo ma lo faremo a testa alta. Per nessun motivo, però, metterò a rischio la salute della mia gente. Abbiamo chiesto alla UEFA un'alternativa per non giocare a Milano: non vogliamo finire nel mezzo del coronavirus, non c'è un motivo preciso per cui dobbiamo farlo".

Al momento i voli tra Italia e Spagna sono sospesi fino al 25 marzo e ora sarà solo l'Uefa a doversi pronunciare per trovare una situazione definitiva e che vada bene a tutti per dirimere la questione tra Getafe, Inter, Siviglia e Roma che restano in attesa di ulteriori e definitive disposizioni. La cosa che più stride, però, è che ieri Valencia-Atalanta, a porte chiuse, e Lipsia-Tottenham con il pubblico si siano disputate e così Liverpool-Atletico Madrid di questa sera e Psg-Borussia Dortmund a porte chiuse. La Uefa dovrà trovare una chiave di lettura per far quadrare il tutto e per non dare l'impressione di avere le idee confuse.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.