Cristiano Ronaldo: "La Francia ha sottovalutato il Portogallo"

Cristiano Ronaldo si è raccontato ai microfoni di France Football. Il fuoriclasse portoghese ha ricordato la finale di Euro 2016 vinta dal Portogallo contro la Francia

Cristiano Ronaldo si gode il suo ennesimo momento di gloria. Il fuoriclasse del Real Madrid ha vinto tutto o quasi in carriera, glimanca solo il Mondiale con il Portogallo. In compenso, però, la nazionale lusitana ha vinto, contro ogni pronostico, l'Europeo giocato in Francia e in finale proprio contro i Galletti padroni di casa. Intervistato da France Football, CR7 ha raccontato di non aver vissuto con particolare ansia la notte prima della finale giocata contro la nazionale allenata da Didier Deschamps: "Con il Real Madrid sei quasi obbligato a vincere. Il Portogallo invece non aveva mai vinto nulla nella sua storia e quindi è ben diverso: in fondo non hai nulla da perdere. Non sei mai il favorito. Quando mi sono svegliato mi sono reso conto che ero a letto con tre belle bionde, più seriamente, dopo le mie otto, nove ore di sonno mi sono svegliato pensando che fosse un giorno davvero particolare perché stavo per giocare una finale contro la Francia in Francia: un momento unico".

Cristiano Ronaldo ha poi svelato di aver visto i calciatori francesi troppo sicuri che avrebbero trionfato: "Durante il riscaldamento li ho visti sorridere molto, erano troppo rilassati, li ho guardati e sorridevano molto. Certo, hai il diritto di sorridere prima di una partita, ma in quel momento mi sembravano tutti molto contenti come se avessero già vinto la finale. E credo che ciò sia stato un punto in nostro favore perché ho detto ai miei compagni: guardate, sono così sicuri di vincere, pensano che ci possono battere facilmente, ma questa è la nostra partita e si diranno presto che non sarà così facile batterci. Ed è esattamente quel che è successo".