"Uno dell'Inter mi ha dato una pedata...", l'accusa di Allegri

L'allenatore della Juventus è stato espulso dall'arbitro Valeri per le sue intemperanze durante la finale di Coppa Italia con l'Inter. Attimi di forte tensione tra le due panchine

"Uno dell'Inter mi ha dato una pedata...", l'accusa di Allegri

"Un giocatore dell'Inter è venuto in panchina e mi ha dato una pedata. Ho reagito e l'arbitro mi ha espulso giustamente", l'accusa di Massimiliano Allegri al termine di una vibrante finale di Coppa Italia vinta in rimonta per 4-2 dai nerazzurri di Simone Inzaghi. Nel corso della super sfida dell'Olimpico il tecnico bianconero è venuto a contatto per ben due volte con la panchina dell'Inter, quasi un "testa contro testa" con il vice di Inzaghi, Massimiliano Farris, e nella seconda circostanza l'arbitro Valeri non ha esitato a estrarre il cartellino rosso (Allegri era già stato ammonito).

Oltre la "pedata"

Un Allegri così nervoso e stizzoso si è visto rare volte in campo e in molti si sono chiesti cosa sia successo realmente tra le due panchine. Tutto è nato nel secondo tempo, con gli animi che si sono surriscaldati dopo il primo calcio di rigore concesso all'Inter, per il contatto tra Bonucci e Lautaro. Farris, vice di Inzaghi, e Allegri sono quasi venuti a contatto con l'arbitro che ha ammonito entrambi. "Mi prendo anche il rosso", il labiale del tecnico bianconero nei confronti di Valeri, che ha preferito usare il buonsenso.

Dopo il secondo rigore, però, ancora scintille tra le due panchine, con Allegri incontenibile e scatenato ancora contro Farris, in difesa di Lautaro Martinez che stava battibeccando con il tecnico livornese. Allegri è stato espulso da Valeri e trascinato fuori dal campo a fatica dai suoi giocatori, con Federico Bernardeschi particolarmente attivo per evitare il peggio.

Stagione amara

Allegri non può cercare scuse per una sconfitta bruciante che fa chiudere la stagione della Juventus a "zero tituli", per dirla alla Mourinho. Cosa che in casa bianconera non succedeva dall'era Delneri. "Faccio i complimenti all'Inter e a noi resta la rabbia di non aver vinto nulla quest'anno, la porteremo con noi per la prossima stagione. Dispiace perché è stata una buona prestazione. Avevamo fatto una bella rimonta in campionato e ci siamo fermati con l'Inter, poi anche stasera abbiamo fatto bene poi gli episodi ci sono andati contro". Allegri ha chiuso con un auspicio per la prossima stagione: "Dobbiamo essere felici di aver raggiunto l'obiettivo Champions che era difficile. L'anno prossimo dobbiamo tornare a vincere".

Commenti