Colpo di scena alla Fiorentina: Prandelli si è dimesso

Dopo la bruciante sconfitta subita contro il Milan nell'ultimo turno di campionato Cesare Prandelli ha rassegnato le dimissioni da allenatore della Fiorentina. Al suo posto Iachini

Colpo di scena alla Fiorentina: Prandelli si è dimesso

La sconfitta subita in rimonta contro il Milan ha evidentemente smosso qualcosa dentro Cesare Prandelli che ha deciso di rassegnare le dimissioni da allenatore della Fiorentina. L'ex ct azzurro sarà sostituito da una vecchia conoscenza della società viola: Beppe Iachini che guiderà così la viola in queste ultime infuocate dieci giornate di campionato. La Fiorentina seppur con una buona rosa non è mai riuscita ad ingranare da inizio stagione con Iachini prima e con Prandelli poi. Il tecnico di Orzinuovi lascia la viola dopo 21 panchine stagionali che hanno portato solo 21 punti su 63 disponibili frutto di cinque vittorie, 6 pareggi e ben 10 sconfitte.

Iachini torna alla Fiorentina dopo essere stato esonerato alla settima giornata per aver raccolto solo 8 punti frutto di 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. Rocco Commisso dopo aver appreso delle dimissioni di Prandelli ha preferito puntare nuovamente sull'ex allenatore della Sampdoria già sotto contratto con la società viola fino al termine della stagione. Il grande ritorno dell'uomo di Orzinuovi, che aveva già guidato la Fiorentina dal 2005 al 2010 con ottimi risultati, non è andato come ci si sarebbe aspettato con Iachini che è orma chiamato a salvare la squadra. Probabile, però, che nella prossima stagione il numero uno italo-statunitense decida di puntare su un nome nuovo per il rilancio di un club storico come quello viola.

Lotta salvezza

La Fiorentina occupa al momento occupa il 14esimo posto a quota 29 punti al pari di Benevento e Spezia con 7 punti di vantaggio sul Cagliari terzultimo. I viola dunque non sono ancora in salvo a dieci giornate dal termine con Parma, Torino e i sardi che spingono per tentare di salvarsi. In realtà la viola è anche a sei punti dal decimo posto occupato dalla Sampdoria dell'ex Ranieri e dunque un filotto di partite potrebbe riportare in acque più tranquille e meno agitate il club di Rocco Commisso.

Genoa a domicilio, Atalanta in casa, Sassuolo e Verona in trasferta, la Juventus al Franchi, la trasferta di Bologna, la sfida casalinga contro la Lazio, l'insidiosa partita di Cagliari, Napoli in casa e infine Crotone allo Scida: è questo il difficile cammino che dovrà affrontare la squadra di Beppe Iachini che non potrà più sbagliare da qui a fine stagione cercando di mettersi al più presto possibile in salvo per evitare brutti scherzi.

La lettera d'addio

Prandelli si è congedato con una lunga e toccante lettera pubblicata dalla Fiorentina stessa: "Sono consapevole che la mia carriera di allenatore possa finire qui, ma non ho rimpianti e non voglio averne. Probabilmente questo mondo di cui ho fatto parte per tutta la mia vita, non fa più per me e non mi ci riconosco più. Sicuramente sarò cambiato io e il mondo va più veloce di quanto pensassi. Per questo credo che adesso sia arrivato il momento di non farmi più trascinare da questa velocità e di fermarmi per ritrovare chi veramente sono".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti