Dino Zoff: "Vi spiego perché l'Italia ha problemi con i rigori"

Dino Zoff ai rigori ha vinto l'accesso alla finale di Euro 2000 contro l'Olanda. Ora svela un retroscena sugli azzurri

per Zoff Balotelli colpevole come tutti gli altri
per Zoff Balotelli colpevole come tutti gli altri

Dino Zoff ai rigori ha vinto l'accesso alla finale di Euro 2000 contro l'Olanda. Lui, Ct navigato, ha vissuto il brivido degli 11 metri e in quella calda estate di inizio secolo l'Italia e Toldo volarono in finale contro la Francia. Adesso Zoff parla dei rigori che ci hanno buttato fuori dall'Europeo di Francia: “Non è che siamo scarsi, ai rigori contano altri fattori come la freddezza. Noi siamo un popolo latino e siamo meno freddi degli altri, è più probabile che sbagliamo. Alle volte, poi, andiamo oltre e ci sentiamo troppo sicuri, oppure la paura ci attanaglia, non ci sono altre considerazioni da fare”. Ai microfoni di “Radio Anch’io Sport” su Radio Uno, aggiunge: “dopo è sempre facile dire che bisognava fare così Conte è stato straordinario, è andata così e forse non poteva andare diversamente“. Secondo però l’ex ct, “si era creato forse un entusiasmo eccessivo, si sono fatte mille esagerazioni, prima e dopo. Prima non dovevamo nemmeno andare agli Europei e poi sembrava tutto eroico. Abbiamo fatto delle cose normali, come la nostra Nazionale è in grado di fare. Abbiamo battuto un Belgio pieno di trequartisti e mezze punte e una Spagna che non aveva fatto bene agli ultimi Mondiali, ma avevo sempre detto che con una difesa così possiamo giocare dappertutto e senza paura”.

E ancora: “E lo dimostra anche la Germania, che ha cambiato tipo di gioco per batterci dopo 50 anni, ha dovuto giocare al risparmio e non rischiare, perché ci temeva come è giusto che sia perchè non siamo l’Islanda. Di grandi campionissimi in tutta l’Europa e anche nel mondo ce ne sono pochi e ci dobbiamo arrangiare con quello che abbiamo. Abbiamo fatto un buon Europeo, non siamo quello che si diceva prima e non siamo quello che si dice adesso, abbiamo fatto il giusto“. Il testimone passa ora a Ventura che “ha tutte le qualità per fare un buon lavoro ma non è facile, specie se si continua a non vedere giocatori italiani in quasi tutte le squadre – sostiene Zoff – Se hai poca gente che gioca hai delle difficoltà, ci vorrebbero più italiani che giocassero. Sarebbe opportuno imporre una certa quota di stranieri ma questo cozzerebbe contro le regole europee e internazionali”. Infine una critica Conte, che ha detto di sentirsi "solo": “Se parla di rosa più ristretta a causa dell’invasione stranieri e degli italiani che giocano meno, è vero, ma che si senta solo… Non avete idea di cosa erano i ct una volta: Valcareggi, al ritorno da Messico ’70, era stato scortato dalla polizia“.

Commenti