Donnarumma, la clausola da 70 milioni non esiste

Secondo Sky Sport, la clausola da 70 milioni presente nel contratto non esisterebbe. Il talento classe 1999 rischia di lasciare Milano a giugno

Donnarumma, la clausola da 70 milioni non esiste

Appena si avvicinano le sirene del calciomercato, il primo nome caldo sui taccuini dei top club è sicuramente il portiere del Milan Donnarumma. Il numero 99 che difende da oramai un paio di anni la porta rossonera sarebbe nel mirino del club francese Paris Saint German. Ma la novità, che sicuramente, scuoterà i tifosi, è che la clausola da 70 milioni non esisterebber.

La rivelazione

Secondo quanto scrive Sky Sport il procuratore del giocatore, Mino Raiola, avrebbe preso contatti con la dirigenza del Psg. Non solo, la redazione Sky sottolinea come la famosa clausola inserita nel contratto in realtà non esisterebbe. Un vantaggio? Insomma. Se il Milan avesse una situazione finanziaria positiva potrebbe rendere l'assenza della clausola in una situazione positiva, portando il prezzo vicino ai 100 milioni. Al momento, però i rossoneri non sembrano essere i grado di resistere a offerte di una certe entità-

Donnarumma non dovrebbe lasciare il Milan prima di giugno 2018, al termine quindi della stagione. Per i tifosi milanisti non c'è pace, chissà che Fassone non riesca in un nuovo rinnovo.

Commenti