F1 Australia, autoisolamento per tre membri

Tre componenti di squadre impegnate nel Gran Premio di inizio stagione in Australia sono in isolamento per timore di contagio

Anche il mondo dei motori è in forte apprensione per il coronavirus. Il primo gran premio della stagione, in programma a Melbourne (Australia), rischia di essere sconvolto dal panico. Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon hanno disertato una conferenza stampa programmata dalla Renault per paura di essere esposti al virus, dopo che tre membri di altre scuderie sono stati messi in isolamento.

Ricciardo e Ocon dovevano rispondere alle domande dei media dopo aver svelato la nuova livrea della Renault per la stagione 2020 sul circuito di Albert Park. Intanto, i media australiani riferiscono che un membro del team di Formula 1 della McLaren e due membri del team americano Haas, si sono a loro volta messi in autoisolamento dopo essere stati sottoposti a test per il virus a Melbourne. Secondo Autosport, sono state annullate anche le tradizionali sessioni di autografi, nel tentativo di limitare l'interazione tra i piloti di Formula 1 e i tifosi.

Ieri è uscita la notizia che un albergo vicino al circuito di Albert Park è stato chiuso perché un ospite è stato trovato positivo al coronavirus. Lo ha reso noto lo stesso Hotel Albert Park sul proprio sito. "La riapertura ufficiale, che era stata prevista originariamente per questa settimana, è stata posticipata. La decisione è stata presa dopo essere stati informati dal Dipartimento della Salute dello stato di Victoria che un ospite che ha visitato sabato l’hotel è risultato positivo per il Covid-19, dopo un controllo medico effettuato la domenica". Albergo "che è stato ritenuto sicuro dal Dipartimento della Salute, ma che rimane chiuso con il personale che lavorava sabato in auto quarantena per due settimane".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 11/03/2020 - 10:53

Piuttosto che rinunciare a competizioni di cui in questo periodo nessuno sente la mancanza, che vengano pure contagiate migliaia di persone... Mai piu' guardero' un GP di F1.