"Fate fallo tattico". Le immagini che "condannano" la Juve

Allegri e la panchina della Juventus hanno invocato invano il fallo tattico per permettere a Bonucci di entrare. Morale: i bianconeri hanno perso la partita proprio all'ultimo respiro

"Fate fallo tattico". Le immagini che "condannano" la Juve

"Fate fallo tattico", questo il messaggio urlato da Massimiliano Allegri e da tutta la panchina della Juventus ad indirizzo dei giocatori in campo al minuto 119' della Supercoppa Italiana contro l'Inter. Motivo? Permettere a Leonardo Bonucci di entrare in campo in vista dei calci di rigore che sarebbero stati imminenti da lì a poco. La sfera, invece, non è mai uscita con i nerazzurri abili a manovrare e caparbi a continuare ad attaccare fino alla fine alla ricerca del gol vittoria che puntualmente è arrivato frutto della scaltrezza di Darmian e Sanchez abili ad approfittare del cioccolatino offerto da Alex Sandro con un retropassaggio di petto a dir poco suicida.

La dinamica dell'azione

Bonucci è a bordo campo pronto per entrare in vista dei rigori, l'Inter ha il possesso palla con de Vrij che imposta dalla difesa. Dalla panchina urlano di fare fallo tattico ma i nerazzurri sono imprendibili, o forse i giocatori bianconeri non ce la fanno più nemmeno a fare fallo. L'unico che tenta un disperato intervento falloso è l'americano Weston McKennie che non riesce però a spezzare il gioco. Kean e Dybala sono lenti a rientrare, Bentancur e Arthur (entrati da poco) mal posizionati: scacco matto Inter.

Allegri mastica amaro

La Juventus ha perso e la cosa che più lascia l'amaro in bocca ai bianconeri è aver perso proprio ad un passo dai calci di rigore. La disamina finale di Allegri vede però il bicchiere mezzo pieno: "Perdere a 5 secondi dalla fine fa male, dobbiamo guardare avanti. I ragazzi hanno fatto una buona partita, contro la squadra più forte del campionato. È stata una partita vera, un buon test per noi per verificare a che punto siamo. I ragazzi hanno fatto una bella partita: il calcio sembra l’abbia inventato il diavolo e a 5 minuti dalla fine abbiamo commesso un’ingenuità. Potevamo evitare i due gol e segnare i primi minuti. La squadra ha giocato bene tecnicamente, non si può dire niente ai ragazzi. La sconfitta così brucia: perdere fa male, deve farci venire la rabbia per campionato, Coppa Italia e Champions".

Commenti