Quella frase di Jean Todt che umilia le vittime Parigi

"Abbiamo già programmato di fare qualcosa domani per celebrare la giornata della memoria per le vittime della strada. Ogni giorno, 3500 persone che muoiono sulle strade, 30 volte di più del numero dei morti negli attacchi"

Il numero uno della Fia Jean Todt, che ha fatto della sicurezza stradale una punto fermo della sua presidenza, ha attirato le critiche dei media per le sue parole alla televisione francese Canal Plus in merito agli eventi di Parigi. "Si può soffrire solo quando si vede un dramma del genere, si può pensare solo a tutte le vittime e sperare che non accada mai più", ha detto. "Abbiamo già programmato di fare qualcosa domani per celebrare la giornata della memoria per le vittime della strada. Ogni giorno, 3500 persone che muoiono sulle strade, 30 volte di più del numero dei morti negli attacchi".

Romain Grosjean, unico pilota francese in gara, ha chiarito la sua posizione. "Se c'è un minuto di silenzio, per me sarà per il popolo di Parigi e per le vittime", ha detto. Il suo team, la Lotus, correrà con la scritta #PrayForParis sulle monoposto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 16/11/2015 - 01:45

A un simile cinismo si può solo dire che è di una bassezza incommentabile. Jean Todt si è dimostrato intellettualmente più piccolo della sua statura fisica.

Tino Gianbattis...

Lun, 16/11/2015 - 07:37

Ha detto una verità alla quale bisogna porre sempre attenzione e rimedio senza fare guerre. Grazie Jean Todt