Friedkin porta Milik. Dzeko per la Juve

Il polacco rilancerebbe Edin nel testa a testa con Suarez per l'attacco di Pirlo

Passo avanti decisivo nella trattativa per portare alla Roma il centravanti polacco Arkadiusz Milik. Venti milioni più 5 di bonus (4,5 al giocatore a stagione) è l'offerta che il Napoli sta per accettare dal club di Trigoria. Milik non rientrava più nei piani dei partenopei e da tempo l'agente del calciatore aveva un accordo con i giallorossi. E con l'arrivo del polacco, si avvicina l'approdo di Edin Dzeko alla Juventus. E ora, vista la fretta di Pirlo di completare la rosa prima del debutto in campionato, per l'attacco bianconero il bosniaco si rilancia nel testa a testa con Luis Suarez che il Barcellona è pronto a mettere anche fuori rosa, come scrivono i giornali spagnoli.

Intanto i nuovi proprietari della Roma, Dan e Ryan Friedkin, insieme al loro braccio destro Eric Williamson, venerdì scorso - senza proclami o annunci - hanno fatto il loro «debutto» a Trigoria per immergersi nel mondo giallorosso, cercando di carpirne problemi e virtù. C'è infatti tanto da fare per riportare il club giallorosso ai vertici del calcio italiano e la famiglia Friedkin ha deciso di toccare con mano i vari rami societari. Dalla comunicazione ai conti fino a discorsi più tecnici (l'allenamento della squadra e la struttura del settore giovanile), tutto è stato analizzato attentamente per iniziare ad avere un'infarinatura più precisa del mondo Roma. Nei primi giorni hanno alloggiato nel resort di Ladispoli, poi si sono spostati in un albergo cittadino.

La partenza dalla Capitale, prevista in un primo momento per domenica, è stata infatti rimandata: stretto il riserbo sull'agenda degli appuntamenti romani del patron, ma il motivo di un cambio di programma così repentino può essere legato solo ad impegni istituzionali importanti. Ecco che domani potrebbe andare in scena - si attendono conferme - un incontro con la Raggi per parlare del progetto relativo allo stadio. E resta la massima riservatezza anche su un possibile incontro con Totti per convincerlo a tornare in società.

I Friedkin si muovono dunque senza anticipare i propri piani, come se volessero far sentire alla squadra la propria presenza, ma senza farsi distrarre dal calore del pubblico che vorrebbe accoglierli e dar loro il benvenuto. La piazza giallorossa, dopo aver lamentato l'assenteismo dell'ex presidente Pallotta nei suoi ultimi anni di gestione, vorrebbe «abbracciare» i nuovi proprietari.

Gli imprenditori texani vogliono poi trovare nuovi soci per rendere ancor più forte la società: i Friedkin offrono una quota di minoranza agli investitori interessati ad entrare nel capitale della Romulus and Remus Investements LLC. Il tutto restando lontani da occhi indiscreti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 15/09/2020 - 13:55

una volta il napoli importava scarti dal milan, inter e juventus, ora si sono invertiti "i flussi" il napoli gli scarti li esporta negli stessi luoghi!