"Da giorni non sono più me stesso". ​Gattuso e quella malattia agli occhi

Gennaro Gattuso ha raccontato il suo problema all'occhio: "Ho la miastenia da 10 anni, sto vivendo giorni difficili e forse i ragazzi ne hanno risentito"

Il Napoli Gennaro Gattuso è riuscito a pareggiare in extremis in casa contro il Torino di Marco Giampaolo frutto del gol del capitano Lorenzo Insigne. Il tecnico dei campani, Gennaro Ivan Gattuso, sta combatttendo da giorni con un fastidioso problema all'occhio, che già qualche anno da calciatore gli diede più di qualche problema. La benda all'occhio in panchina, il suo vice Riccio che si è presentato davanti alle telecamere dopo il match perso contro la Lazio e l'occhio destro chiuso hanno fatto preoccupare i tifosi del Napoli ma non solo: "Soffro di una malattia autoimmune, la miastenia. Vedere doppio è una grossa difficoltà e da un mese non sono me stesso", inizia così lo sfogo di Ringhio.

"Credo che i ragazzi abbiano sofferto anche questo, sto vivendo giorni difficili. Anzi ne approfitto per fare un appello a chi non riesce a guardarsi allo specchio: la vita è bella e bisogna affrontarla senza paura, senza nascondersi. Però sono vivo, ho sentito in giro che ero morto. Tranquilli, non muoio. Ho la miastenia da dieci anni, è la terza volta che mi capita e passerà, l'occhio tornerà a posto e io tornerò più bello di prima", questa la conclusione del tecnico del Napoli.

Napoli in difficoltà

Gattuso ha poi analizzato la partita contro il Torino di Giampaolo, autore di un'ottima partita ma fermato ancora una volta dalla sfortuna: "Questo punto ce lo teniamo stretto. Si poteva fare qualcosa in più, ma bisogna capire in che condizioni siamo arrivati. Quando si gioca ogni tre giorni per quattro mesi, è normale che ci sia stanchezza. Teniamoci stretto questo pareggio e ora guardiamo avanti".

Il Napoli sta andando a ritmo lento in campionto con 25 punti conquistati in 14 giornate frutto di 8 vittorie, un pareggio e 4 sconfitte. Gli azzurri si trovano al quinto posto a quota 25 punti a soli due punti dal terzo posto occupato dalla Roma e a meno 9 e meno 8 da Milan e Inter. I partenopei, però, hanno un punto di vantaggio sulla Juventus di Pirlo con il Collegio di Garanzia dello Sport che ha dato ragione agli azzurri sul ricorso fatto in merito al 3-0 a tavolino con la partita dello Stadium che si dovrà giocare. Tempo per migliorare e scalare la classifca ce n'è ma il Napoli dovrà tornare a correre come a inizio stagione.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.