Il gestaccio di Zaniolo ai tifosi laziali: ecco cosa è successo

Il centrocampista della Roma ha risposto agli insulti della tifoseria laziale con un doppio gestaccio. Adesso rischia la squalifica

Il gestaccio di Zaniolo ai tifosi laziali: ecco cosa è successo

Nicolò Zaniolo ancora nel mirino: il centrocampista della Roma all'uscita dal campo, dopo aver perso il derby, ha risposto agli insulti dei tifosi laziali con due gestacci subito diventati virali.

Nonostante il gestaccio a fine partita, Zaniolo è stato il migliore dei giallorossi ed è stato l'ultimo ad arrendersi contro la Lazio. Dopo tutto, il talento romanista viene da 2 anni durissimi: doppio infortunio alle ginocchia, due operazioni, un recupero durissimo e lungo. Ora che è tornato in campo e Josè Mourinho l'ha messo al centro del suo progetto, Nicolò ha tutta l'intenzione di spiccare finalmente il volo. E la scelta di cancellarsi dai social va proprio in questa direzione, limitare l'esposizione mediatica per concentrarsi solo sul campo.

Il derby di Zaniolo

Ha provato a prendersi la squadra sulle spalle e per lunghi tratti ci è anche riuscito. Il numero 22 giallorosso è riuscito a mettere il suo marchio sul derby di Roma nel bene e nel male. Proprio su di lui Hysaj commette un fallo in piena area di rigore: trattenuta evidente, entrambi vanno a terra ma il gioco continua (lo stesso Var non interviene) e la squadra di Sarri raddoppia con Pedro. Poi si è procurato il calcio di rigore (anche in questo caso la scelta dell'arbitro Guida appare discutibile) sfruttando con furbizia un contatto con Akpa Akpro: sta per calciare quando incespica nella gamba dell'avversario e si lascia cadere come se avesse ricevuto uno spintone. L'arbitro dà il rigore, poi trasformato da Veretout. Esce poi stremato per fare posto a Carles Perez.

Il gestaccio a fine partita

La sua partita non finisce qui anzi da questo momento iniziano le polemiche. L'uscita dal campo e lo sguardo rivolto verso la tribuna Monte Mario: la mano sulle parti intime e la provocazione verso i tifosi laziali. Proprio così Nicolò sta per scendere le scalette, lo chiamano e lui si gira. Gli rivolgono cori di scherno, alcuni anche pesanti e lui risponde toccandosi i genitali e facendo il dito medio.

È la showgirl Anna Falchi, nota tifosa della Lazio, a riprendere tutto. È seduta in tribuna, in una posizione non molto distante dalle scale che conducono i calciatori agli spogliatoi che imboccano il varco e vanno nella pancia dello stadio Olimpico. "Riprendevo il derby a fine partita… la risposta di Zaniolo ai laziali", scrive a corredo di alcuni scatti condivisi sul suo profilo Instagram. La discussione sui social si infiamma, contro o in difesa del talento giallorosso. D'altronde non è le prima volta che la tifoseria biancoceleste lo prende di mira con insulti, il più delle volte anche beceri.

Resta comunque il rammarico di una grande prestazione, macchiata da una reazione sicuramente evitabile, che adesso potrebbe costargli la squalifica. Tutto dipenderà dalle decisioni del Giudice Sportivo. Adesso la Roma trema: domenica prossima affronterà l’Empoli in casa, ma successivamente si troverà di fronte Juventus e Napoli, due partite già fondamentali per la stagione. Intanto oggi le accuse e le polemiche di sicuro non mancheranno.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti