Ecco il gol che ti toglie il fiato: 10 hanno fatto davvero la storia

Iniesta, Grosso, Tomasson, Solskjaer: sono solo alcuni di gol pesantissimi che rimarranno per sempre nella storia del calcio e nelle menti dei tifosi e degli appassioniati di questo sport

Ecco il gol che ti toglie il fiato: 10 hanno fatto davvero la storia

Il calcio regala sempre colpi di scena, rimonte incredibili, giocate pazzesche da parte dei suoi interpreti o gol all'ultimo minuto che fanno esplodere la gioia di molti tifosi lasciando invece di sale coloro che lo subiscono. Questo fantastico sport, spesse volte, non è mai scontato e anche Davide può avere la meglio su Golia talvolta con reti all'ultimo respiro che spesso hanno deciso mondiali, europei, Champions League, scudetti o "semplici" stracittadine.

Ilgiornale.it ha voluto ripercorrere alcuni dei gol più belli ed importanti siglati negli ultimi minuti prendendo in considerazione gli ultimi 20 anni.

1) Manchester United-Bayern Monaco 2-1 (finale di Champions League disputata a Barcellona nel 1999)

Siamo andati indietro di 21 anni e abbiamo dunque "sforato" di uno: questa partita però è entrata di diritto nella storia della Champions League e può essere considerata una delle più appassionanti di sempre. Il Bayern passa in vantaggio con Babbel ma nei minuti di recupero getta alle ortiche quanto costruito nell'intera partita. Sheringham rimette tutto in parità al 93' mentre l'attuale allenatore dei Red Devils, Ole Gunnar Solskjaer, fa impazzire Ferguson e i tifosi dello United gettando nello sconforto quelli del Bayern con una zampata felina che consegna la Champions League agli inglesi. Il gol all'ultimo minuto più importante di tutta la carriera calcistica dell'ex attaccante norvegese.

2) Milan-Ajax 3-2 (gol di Tomasson al 93'- Champions League 2002-2003 quarti di finale di ritorno)

Il Milan di Carlo Ancelotti pareggia per 0-0 in Olanda contro l'Ajax, sicuro di potersi giocare la qualificazione alle semifinali tra le mura amiche. I rossoneri passano in vantaggio con Inzaghi ma i Lancieri la pareggiano con l'immortale Jari Litmanen. Rossoneri ancora avanti con la rete di Shevchenko, olandesi ancora sul pezzo e in gol con il sudafricano Steven Pienaar che festeggerà la rete quasi in segno di scherno. L'Ajax però non aveva fatto i conti con Superpippo Inzaghi, autentico mattatore di questi decisivi match. Il guizzo dell'ex Juventus al 93', un pallonetto delizioso su Lobont in uscita, trova in Tomasson il rifinitore sulla linea di porta. Gol attribuito al danese ma tutto di Superpippo in realtà con i tifosi del Milan con il fiato sospeso per diversi secondi e intenti a guardare il guardalinee per un possibile fuorigioco. Fortuntamente per lui la sua posizione era regolare: il Milan stacca il pass per le semifinali, elimina poi l'Inter di Cuper con due pareggi e vince la Champions League in finale contro la Juventus ai calci di di rigore.

3) Italia-Germania 2-0 (gol di Grosso al minuto 119'-Mondiale 2006)

L'Italia ha quasi sempre fatto male alla Germania sia con la maglia della nazionale che spesse volte con le squadre di club. Quel mondiale, però, resterà per sempre nella storia del calcio italiano con la nazionale di Marcello Lippi che si presentò a quella manifestazione in pieno caos Calciopoli. Gli azzurri si qualificano fino alle semifinali dove affrontano la Germania di Jurgen Klinsmann padrona di casa. La partita è la più bella giocata dall'Italia in tutto il Mondiale: nonostante le tante occasioni create, però, la sfida si trascina fino ai supplementari. A un giro di lancette dal 120esimo minuto, però, Andrea Pirlo con il terzo occhio illumina per Grosso e gli serve un pallone incredibile con l'ex Palermo che con un sinistro chirurgico batte Lehmann. Del Piero segnarà il 2-0 un minuto dopo ma la rete di Grosso resterà per sempre nel cuore dei tanti tifosi italiani e degli appassionati di calcio.

4) Spagna-Olanda (finale dei mondiali 2010- Iniesta al 116')

Olanda e Spagna arrivano fino all'atto finale di quel Mondiale sudafricano dimostrando di essere le più in forma, le più forti: insomma le più complete. Gli orange arrivano in finale grazie agli scatenati Wesley Sneijder, fresco vincitore della Champions League con l'Inter e capocannoniere del mondiale, e al solito Arjen Robben. La Spagna, però, ha mille risorse e campioni nella sua rosa. Uno di questo, forse uno dei primi cinque centrocampisti più forti della storia del calcio mondiale, Andres Iniesta spegne i sogni dell'Olanda con un destro potente al minuto 116' che regala il titolo alle Furie Rosse facendo masticare amaro, ancora una volta, i "tulipani".


5) Germania-Argentina (Goetze al minuto 113' finale Mondiali 2014)

L'Argentina di Lionel Messi arriva fino alla finale nel 2014 nel mondiale giocato in Brasile ma la Pulce e i suoi compagni non avevano fatto i conti con la Germania di Joachim Loew che nella semifinale umiliarono per 7-1 i padroni di casa. La finale fu tirata, equilibrata ma con un predominio territoriale da parte dei tedeschi che nei tempi supplementari, al minuto 113', segnarono il gol vittoria con Mario Goetze, con un meraviglioso stop di petto a seguire e un sinistro chirurgico, che regalò il successo e il riscatto otto anni dopo la sconfitta nel mondiale di casa. Masticano ancora una volta amaro invece l'Argentina e Lionel Messi che rimangono a secco.

6) Juventus-Torino gol ultimo minuto 2-1 (derby della Mole 2014-2015- gol di Pirlo al minuto 93')

Il derby della Mole negli ultimi anni ha visto spesso primeggiare e vincere la più quotata Juventus e anche nel 2014-2015 in una fredda notte di novembre furono i bianconeri a fare lo scherzetto ai granata con un gol di Andrea Pirlo siglato al minuto 93', qualche istante prima del triplice fischio del direttore di gara. Vidal aveva portato in vantaggio la Signora su rigore, mentre i granata avevano pareggiato con la rete di Bruno Peres.



7) Inter-Milan 2-2 (gol del pareggio di Zapata siglato al minuto 97. Stagione 2016-17)

Stagione 2016-2017, 32esima giornata di campionato, l'Inter è in vantaggio per 2-1 nei confronti dei cugini del Milan che in pienissimo recupero, 97esimo, trovano la rete del 2-2 con il difensore colombiano Cristian Zapata che la spinge in rete da pochi passi e con la rete convalidata dalla gol line technology. Curva sud in festa, curva nord depressa per la Pasqua rovinata dal difensore rossonero che diventerà per settimane meme sui social di scherno da parte dei tifosi del Milan nei confronti di quelli dell'Inter come da tradizione nel derby meneghino che ormai da troppi anni, però, non si stanno più giocando lo scudetto.

8) Juventus Milan 2-1 ( gol vittoria su calcio di rigore al 97' siglato da Paulo Dybala stagione 2016-17)

Milan e Juventus si affrontano all'Allianz Stadium, quasi sempre amaro come campo per i colori rossoneri. I bianconeri passano in vantaggio con Medhi Benatia ma il Diavolo riprende per i capelli la Vecchia Signora sul finire del primo tempo con Carlos Bacca. Partita nervosa, tirata e ricca di occasioni nella ripresa con il Milan che sfiora il colpaccio ma che vede svanire i suoi sogni di uscire con un punto prezioso da Torino al minuto 97 quando l'arbitro Orsato punisce con un calcio da rigore il fallo di mano di Mattia De Sciglio. Dagli undici metri Paulo Dybala fa secco Donnarumma con il Milan furente a fine partita e con la Juventus a far festa.

Stagione 2017-2018 l'Inter di Spalletti passa in vantaggio con Icardi sul cross di Candreva ma viene ripreso dalla rete di Suso che con un mancino al veleno da fuori area batte Handanovic. Perisic, nella ripresa, pennella un cross al bacio ancora per l'ex capitano nerazzurro che con un tiro di destro in acrobazia e in arretramento batte ancora Donnarumma. Bonaventura fa esplodere la curva sud rossonera, verrà poi attribuito l'autogol al portiere dell'Inter. In pieno recupero Rodriguez mette giù in area di rigore D'Ambrosio e l'arbitro Tagliavento concede il rigore: dal dischetto Icardi sigla la sua prima tripletta nel derby.

Stagione successiva, l'Inter di Luciano Spalletti affronta ancora in casa il Milan di Gattuso. Partita spigolosa, tirata, con diverse occasioni da rete come quasi ogni derby di Milano. In pieno recupero, minuto 93', Vrsaljko serve Candreva che si alza il pallone e serve in verticale Vecino che senza guardare la crossa in mezzo per Icardi che sfrutta il movimento a vuoto di Musacchio e Donnarumma segnando la rete che consegna il derby di Milano ai nerazzurri gettando nello sconforto i rossoneri per l'ennesimo derby perso in questi ultimi anni.

10) Liverpool-Everton 1-0 (Origi minuto 96 derby Merseyside stagione 2018-2019)

Il Liverpool di Jurgen Klopp e l'Everton danno vita ad un appassionante derby: quello del Merseyside. Partita molto equilibrata e ruvida come da tradizione con i Reds chiusi dall'ottimo atteggiamento difensivo dei Toffees. I padroni di casa, però, hanno sette vite come i gatti e al minuto 96', il neo entrato Divock Origi, segna la rete cha fa esplodere Anfield frutta del clamoroso errore del portiere avversario Pickford che valuta male un'uscita, smanaccia il pallone che sbatte sulla traversa andando a finire sulla testa dell'attaccante belga che la spinge dentro facendo esplodere Klopp e tutti i suoi tifosi.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti