Golden Gala: Tamberi risale in alto, Fabbri ritrova il "peso"

Tamberi vola a 2,33: è terzo. L'allievo di Dal Soglio lancia 21.71: miglior misura ma non vince...

Golden Gala: Tamberi risale in alto, Fabbri ritrova il "peso"

Nella capitale dell'arte ha dipinto un capolavoro. Uno scatenato Leonardo Fabbri si esalta a casa sua, a Firenze, durante la 41ª edizione del Golden Gala Pietro Mennea. L'allievo di Paolo Dal Soglio sfiora il primato nel getto del peso (21.71 contro 21.99). Purtroppo, la miglior prestazione mai realizzata da un pesista italiano al Golden Gala non è bastata per il successo finale, per l'assurda regola dell'azzeramento delle misure prima del sesto lancio. La vittoria, pertanto, è andata al neozelandese Tom Walsh in 21.47, davanti al serbo Sinancevic 20.93 e allo stesso Fabbri 19.82. «Ho ritrovato il sorriso dopo un brutto momento causa Covid. Peccato non aver vinto per la regola dell'ultimo lancio, adesso lo vado a menare...», scherza il gigante buono fiorentino, che piano piano sta ritrovando la forma dei giorni migliori.

Idem Gianmarco Tamberi, salito fino a 2,33 metri nella gara dell'alto prima di tentare senza successo tre salti a 2,36. Dopo l'opaco 2,20 di 5 giorni fa ad Hengelo, ora il marchigiano vede una luce verso Tokyo. Dove sicuramente andranno Ahmed Abdelwahed, ora 4° italiano di sempre nei 3000 siepi, e Osama Zoghlami. Nei 400 metri il migliore degli azzurri è stato Davide Re, 2° alle spalle dell'argento mondiale Zambrano. Il 28enne ligure emerge nel finale e vince la sfida in casa con i giovani Scotti, trionfatore a settembre nel Golden Gala 2020, e Aceti. Tra gli altri, è quinta Luminosa Bogliolo nei 100 ostacoli dove la Camacho stabilisce il record del Golden Gala così come la Asher-Smith nei 200, la Hassan nei 1500 e Jakob Ingebrigtsen nei 5000 (solo 9° Crippa), con tanto di record europeo battuto dopo quasi 21 anni.

È sesta Larissa Iapichino (6,24 nel lungo) all'esordio nel Golden Gala: per la figlia di Fiona May («non mi sono espressa al mio meglio, ma è stato bello gareggiare qui») ora c'è l'esame di maturità ad attenderla mercoledì, prima di mettere nel mirino Tokyo. Mancano solo 42 giorni alla cerimonia d'apertura dei Giochi.

Uomini 400: Zambrano (Col) 4476, Re 4580, 6. Scotti 4638, 7. Aceti 4655. 3000 siepi El Bakkali (Mar) 8'0854, 4. Abdelwahed 8'1204, 6. Zoghlami 8'1429. 110 hs Mcleod (Giam) 1301, 6. Perini 1363, 7. Dal Molin 1364. Peso Walsh (Nzl) 21.47, 3. Fabbri 19.82. Donne 100 hs: Camacho (Pur) 1238, 5. Bogliolo 1299. 1500: Hassan (Ola) 3'5363, 11. Sabbatini 4'0423.