''I soldi? Prima viene il divertimento...''. Ecco cosa diceva Donnarumma

Ecco le parole di Donnarumma in una vecchia intervista in Nazionale sull'aumento di stipendio da 250 mila euro a 2 milioni

''I soldi? Prima viene il divertimento...''. Ecco cosa diceva Donnarumma

''Se queste cifre mi fanno girare la testa? Io cerco sempre di di divertirmi perchè la prima cosa è il divertimento...'' diceva Gigio Donnarumma in una vecchia intervista in Nazionale, rispondendo alla domanda sull'aumento di stipendio dell'epoca, da 250 mila euro a 2 milioni.

Le parole valgono sempre poco. Basterebbe riprendere vecchie dichiarazioni e verificarne il contenuto dopo qualche anno. Il più delle volte ci si accorge che è accaduto l'esatto contrario. a quel punto sopraggiunge una grande delusione che fa perdere ogni credibilità a chi proferiva quelle parole. A questa massima di vita non si sottrae Gigio Donnarumma, che ha deciso di concludere la sua esperienza al Milan. Anni di crescita e di formazione nel club del suo cuore, il sogno di qualsiasi ragazzino che inizia a fare il calciatore. Ma alle sirene ammaliatrici del suo procuratore Mino Raiola e alla voglia spasmodica di ottenere ingaggi sempre più alti è difficile resistere di questi tempi. Vale anche per Gigio, che rinuncia a diventare una bandiera di uno dei club più importanti al mondo per un nuova avventura e un ingaggio più alto. Andrà alla Juventus? Probabilmente sì. Il pressing di questi giorni e il feeling della società bianconera con Raiola lasciano presagire un finale già scontato.

In fondo l'addio era già nell'aria e l'arrivo del portiere del Lille Mike Maignan aveva già anticipato la fine di questa lunga storia d'amore. Chiarissima e giustificabile la volontà della società rossonera di sottrarsi a questo giogo infernale, che si protrae ormai da anni, pur con la consapevolezza di aver perso uno dei migliori portieri al mondo a parametro zero. Una scelta che a primo avviso può sembrare davvero sciagurata per il bilancio del club ma che ha delle motivazioni molto più profonde. Nella giornata di oggi le parole di Paolo Maldini hanno sancito soltanto l'ufficialità della separazione. L'offerta della società rossonera di 8 milioni di ingaggio, non ritenuta congrua rispetto al valore del calciatore, viene rifiutata dal calciatore e da Mino Raiola. Gigio decide di andare via a parametro zero nonostante la qualificazione in Champions. Il motivo sono i soldi, tanti soldi è inutile nasconderlo.

Ebbene cosa diceva Donnarumma in una vecchia intervista alla Rai mentre era in Nazionale? Di fronte alla domanda sull'aumento di stipendio da 250 mila euro a 2 milioni:''Queste cifre ti fanno girare la testa o no? L'idea che tra qualche mese puoi guadagnare più di 10 volte le cifre che guadagni oggi''. Ecco la risposta:''Io cerco sempre di divertirmi perchè la prima cosa è il divertimento...''. Ecco prendere dichiarazioni del passato e verificarne il contenuto dopo qualche anno, si rischia davvero di rimanere delusi anche da un predestinato come Donnarumma. Chissà cosa ne pensano i tifosi del Milan.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti