Immobile vola sull'acqua e zittisce tutti

Gol e assist per l'attaccante della Lazio al centro del caso tamponi

È tornato e ha segnato. Ciro Immobile ha spazzato via così le polemiche delle ultime settimane. L'attaccante della Lazio si è sentito bersaglio di critiche ingenerose, innervosito dalle insinuazioni secondo cui si sarebbe mosso con malafede nella questione tamponi che ha coinvolto la squadra biancoceleste. «Si, mi ha dato fastidio il fatto che si parla di me come uomo senza conoscerlo, questo mi ha davvero fatto andare su tutte le furie - così Immobile nel dopo gara -. Certe parole mi fanno davvero rabbrividire. Questo era solo per concludere una storia che mi ha davvero creato dispiacere. Anche per quanto riguarda l'esultanza, purtroppo devo darvi una delusione, ma non era per determinate persone, ma era per un gruppo di un giochino che facciamo tra amici, che fa proprio il gesto di zittire». Di sicuro l'hanno caricato Ho sentito molto spesso il mister e tutto lo staff e mi hanno fatto sentire la loro vicinanza. Sono tornato ancora più carico, perché quando stai fermo e vivi determinate situazioni, capisci quanto ti manca questo sport quando lo fai con la passione che ci metto io».

Ma la Lazio però è andata oltre ancora una volta, come già fatto in occasione delle ultime partite giocate, quando, pur con molte assenze, ha ottenuto risultati importanti anche contro club blasonati come la Juventus. La squadra di Inzaghi ha vinto 2-0 con il gol, di testa (fondamentale nel quale è tanto bravo quanto sottovalutato) del suo bomber principale, che da ieri ha agganciato Giuseppe Signori a quota 107 gol segnati in A con la Lazio (di più ne ha fatti solo Silvio Piola, arrivato a 143), prima del raddoppio di Correa al 13' del secondo tempo.

I biancocelesti, che martedì ospiteranno lo Zenit in Champions in una gara nella quale, vincendo, riuscirebbero a indirizzare il girone, si confermano in piena corsa per un posto fra le prime quattro in campionato. Fa riflettere però la decisione dell'arbitro Sacchi di far cominciare la partita nonostante il nubifragio che negli ultimi giorni si è abbattuto su Crotone. Il campo, specie nel primo tempo, era al limite della praticabilità. Con la Lazio impegnata in Champions League, però, non ci sarebbe stato modo di recuperare la gara prima del 2021 e, in tempi di Covid, rinviare partite è sempre rischioso. Il calendario è fitto, il futuro incerto. Tutto questo incide sulle decisioni (comprensibili, per carità) di direttori di gara e Lega sullo svolgimento delle partite e, di conseguenza, sulla regolarità del campionato.

Il Crotone resta fanalino di coda del campionato, con appena due punti conquistati (contro Torino e Juventus) in otto giornate. La squadra di Stroppa balla troppo, con ben 19 gol subiti: solo il Benevento ne ha incassati di più. Contro una Lazio così determinata però era difficile fare meglio. Immobile, su tutti, ha preso per mano i suoi, permettendo ai biancocelesti di conquistare i tre punti nella seconda trasferta di fila. È tornato e ha segnato. Spazzando via le polemiche delle ultime settimane.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.