Terremoto Inter: con Conte è finita. Chi arriva

Antonio Conte e l'Inter si sono detti addio. Buonuscita da 7 milioni di euro per l'ex ct della nazionale. Ora è caccia al sostituto

Terremoto Inter: con Conte è finita. Chi arriva

Inter-Conte, è davvero finita. Il tecnico leccese e la società nerazzurra hanno trovato l'accordo per la buonuscita pari a 7 milioni di euro, circa il 60% del suo compenso da 12 milioni di euro che gli sarebbe stato corrisposto fino al 30 giugno del 2022. Alla base del divorzio il ridimensionamento della rosa prospettato dalla proprietà e non accettato dal tecnico: tra i possibili sostituti Allegri e Inzaghi na sono tanti i nomi sul taccuino della dirigenza nerazzura.

Il comunicato

L'Inter ha comunicato attraverso i propri canali ufficiali la fine della storia d'amore con il tecnico: "Tutto il Club desidera ringraziare Antonio per lo straordinario lavoro svolto, culminato con la conquista del diciannovesimo Scudetto. Antonio Conte rimarrà per sempre nella storia del nostro Club".

Chi arriva?

Alla base del divorzio, come detto, il ridimensionamento della rosa prospettato da Suning che vorrebbe chiedere ai suoi tesserati di tagliarsi di circa il 20% dello stipendio o quantomeno di spalmarlo magari su più stagioni. I nomi di Allegri e Inzaghi che di fatto sono liberi sul mercato, il primo perché disoccupato il secondo perché in scadenza, stuzzicano la fantasia dell'Inter ma attenzione anche a Maurizio Sarri e Sinisa Mihajlovic che restano nomi forti per il post Conte.

Cosa succede ai big

Conte aveva tracciato l'identikit dei calciatori per lui inamovibili: Skriniar, de Vrij, Bastoni, Hakimi, Barella, Lautaro Martinez e Romelu Lukaku. Con questi chiari di luna è prevedibile che qualcuno chieda la cessione anche se è possibile che Marotta farà ragionare i tesserati sulla bontà del nuovo progetto anche se prima bisognerà trovare il nuovo allenatore. Di certo il nuovo tecnico, se sarà Allegri darebbe maggior sicurezza dato che in cinque anni alla Juventus ha sempre dimostrato di essere aziendalista ma vincente.

I calciatori dell'Inter sono dunque in attesa di conoscere il nuovo allenatore ma si preannuncia un'estate molto calda in casa nerazzurra. La dirigenza dopo la contestazione di oggi della curva nord ha provato a rassicurare sul fronte cessione anche se almeno uno o due big potrebbero essere ceduti.

Non solo, perché anche calciatori datati come Arturo Vidal e Aleksander Kolarov potrebbero salutare la compagnia dopo un solo anno, anonimo in nerazzurro. Sul fronte acquisti, invece, ci saranno tanti rientri come quello di Dimarco dal Verona, Agoumé più qualche parametro zero come Olivier Giroud o qualche prestito anche se al momento è difficile fare nomi visto che il mercato dovrà essere totalmente autofinanziato: ci sarà un ingresso solo se ci sarà un'uscita

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti