Spunta il nome per l'attacco Inter: chi può sostituire davvero Lukaku

Edin Dzeko si libererà a parametro zero dalla Roma per siglare un biennale con l'Inter. Il bosniaco è pronto a raccogliere l'eredità di Lukaku destinato al Chelsea

Spunta il nome per l'attacco Inter: chi può sostituire davvero Lukaku

Il mercato dell'Inter per quanto riguarda il reparto offensivo sta prendendo forma soprattutto dopo la notizia che Romelu Lukaku sembra ormai ad un passo dal Chelsea. Big Rom e il suo entourage per ora tacciono con il belga che avrebbe voluto restare in nerazzurro ma pare proprio che il club abbia deciso di venderlo per arrivare ai 100 milioni di euro di plusvalenza richiesti da Zhang per mettere a posto il bilancio e le casse societarie (Hakimi-Lukaku, quando e se ci sarà l'ufficialità della sua partenza, avrebbero di fatto sistemato il problema).

Le alternative

Gli unici due sicuri del posto sono Alexis Sanchez e Lautaro Martinez con Andrea Pinamonti che sarà ceduto all'Empoli. Con l'addio di Lukaku c'è bisogno di una punta di peso e in quest'ottica ecco rispuntare l'ipotesi, a costo zero, Edin Dzeko. Il 35enne bosniaco in questi anni è stato più di una volta vicino all'Inter ma questa volta potrebbe essere la volta buona con i giallorossi pronti a liberarlo a costo zero pur di non dover corrispondergli ancora un anno di ricco stipendio.

Maglia numero 9 oggi, possibilità di giocare da titolare nella squadra campione d'Italia e di strappare un biennale come contratto con l'Inter che spalmerebbe su due stagioni il suo ricco ingaggio da 7,5 milioni di euro che percepisce alla Roma, magari ritoccandolo a cinque milioni di euro a stagione per un totale di 10 milioni di euro per due anni in nerazzurro. Dzeko porterebbe centimetri, classe, esperienza e gol anche se negli ultimi anni ha mostrato segni di cedimento e non sembra più implacabile come in passato.

Altri nomi

Non solo Dzeko ovviamente dato che l'Inter avrà la necessità di arrivare ad un'altra punta. Secondo quanto riporta Sportmediaset i nomi caldi sono quelli di Duvan Zapata dell'Atalanta, costo 40 milioni di euro circa, Dusan Vlahovic in prospettiva ma la Fiorentina non scende sotto i 50 milioni di euro e il sogno di Simone Inzaghi Joaquin Correa per cui la Lazio chiede una cifra altissima per liberarlo. Sul taccuino della dirigenza nerazzurra ci sono anche il giovanissimo Gianluca Raspadori del Sassuolo, Keita Balde Diao, che scalda poco gli entusiasmi, e Gianluca Scamacca che il Sassuolo valuta 40 milioni di euro ma, visti i buoni rapporti tra Carnevali e Marotta si potrebbe ragionare su uno scambio di prestiti con diritto di riscatto e in neroverde potrebbe finirci anche il giovane centrocampista francese classe 2002 Lucien Agoumé.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?



Commenti