Ecco chi arriva la posto di Eriksen

L'Inter ha messo sul mercato Eriksen per stessa ammissione di Giuseppe Marotta. Storia di un feeling mai nato tra il calciatore danese, Conte e l'ambiente nerazzurro

Ecco chi arriva la posto di Eriksen

"Ci sono calciatori che desiderano avere più spazio, cercheremo di accontentarli e da qui partiremo per poi sostituirli. Incontrerò Conte, delineeremo le strategie", queste le parole dell'amministrato delegato dell'Inter Giuseppe Marotta poco prima del match di campionato contro il Verona di Juric. Tra questi giocatori, ovviamente, c'è anche Christian Eriksen vero oggetto misterioso di questi 11 mesi nerazzurri.

L'ex dirigente della Juventus è poi entrato nello specifico parlando proprio del danese:"Conoscete i giocatori che rappresentano la lista di trasferibili, loro stessi vogliono e desiderano giocare di più e cercheremo di accontentarli, da qui partiremo per poi sostituirli. Eriksen è fra questi? Direi di sì ma non è una punizione. Ha avuto difficoltà di inserimento, non è funzionale, è un dato oggettivo. È giusto dargli la possibilità di avere più spazio altrove".

Dalla Scala alle stalle

Meno di un anno fa Christian Eriksen fu prelevato dal Tottenham per una cifra vicina ai 20 milioni di euro, un vero capolavoro per un giocatore di fama internazionale. La presentazione in grande stile alla Scala di Milano, le aspettative altissime dei tifosi ma anche del ragazzo che mai si sarebbe immaginato di vivere una situazione del genere dopo nemmeno un anno. Il feeling con Conte non è mai sbocciato e forse le sue parole di troppo con alcune tv danesi hanno peggiorato la situazione con il tecnico leccese che da quel momento in poi l'ha relegato spesso in panchina utilizzandolo con il contagocce.

Addio scontato

Eriksen lascerà l'Inter a gennaio ma alle condizioni dettate dal club. Difficile pensare di vederlo partire in prestito ma se nessun club soddisferà le richieste di Steven Zhang allora questa potrebbe essere più di un'ipotesi. Sul danese ci sono diversi club di Premier League tra cui l'Arsenal ma anche il Psg che con l'esonero di Thomas Tuchel e l'avvento del grande mentore di Eriksen Mauricio Pochettino potrebbe buttarsi a capofitto sul 28enne ex Ajax.

I rapporti con il Psg sono buoni come testimoniato dall'affare Icardi con Leonardo che ha subito fiutato l'affare. Prende quota l'ipotesi di uno scambio con Leandro Paredes, argentino ex Roma che ha faticato a trovare la sua giusta dimensione in Ligue 1 tra le fila dei parigini. Ora non resta altro che attendere l'apertura del mercato di gennaio con Conte che si augura di vederlo partire presto anche perché urgono rinforzi sia in mezzo al campo che in attacco per puntare con decisione allo scudetto.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?