Icardi, Inter addio: lascia il ritiro di Lugano e torna a Milano

Niente tournée asiatica per Mauro Icardi. L'attaccante nerazzurro, d'accordo con la società, ha lasciato il ritiro di Lugano ed è tornato a Milano: si allenerà da solo alla Pinetina. Finisce così una storia d'amore durata sei anni

Icardi, Inter addio: lascia il ritiro di Lugano e torna a Milano

Dopo sei anni, finisce la storia tra Mauro Icardi e l'Inter. Con una nota diffusa sui suoi canali ufficiali, la società nerazzurra ha annunciato che Maurito "rientrerà oggi a Milano dal ritiro di Lugano. Il club e l’attaccante argentino hanno preso questa decisione di comune accordo. Icardi proseguirà il suo percorso di ricondizionamento atletico nei prossimi giorni e non prenderà parte al Summer Tour in Asia". Una decisione che sorprende fino a un certo punto, dato che Icardi non aveva partecipato alla seduta di allenamento di sabato mattina. Assenza giustificata dal lavoro di ricondizionamento fisico svolto per contro proprio dal calciatore, sofferente per le fatiche dei primi due giorni di ritiro. Alla fine, però, ecco la verità. Da oggi Maurito lavorerà per contro proprio ad Appiano Gentile con un preparatore messogli a disposizione dalla società.

Futuro in bianconero?

Lo vuole la Juventus, con il ds bianconero Paratici da tempo interessato ad Icardi, autore di 124 gol in 219 partite con la maglia nerazzurra. Numeri importanti per l'ex attaccante di Barcellona e Sampdoria, il cui rapporto con la Beneamata si è rovinato la scorsa stagione a causa del tira e molla con la dirigenza interista per la richiesta - mediata dalla moglie-agente Wanda Nara - di un rinnovo di contratto (e relativo adeguamento dell'ingaggio). Un braccio di ferro costatogli l'esclusione dalla rosa per quasi due mesi, fino al reintegro deciso in extremis per centrare il quarto posto.

Obiettivo raggiunto, ma il rapporto era ormai logoro. E l'arrivo di Antonio Conte sulla panchina nerazzurra ha messo la parola fine sulla storia tra l'Inter e Maurito. Che ora attende solo la chiamata giusta. Magari da Cristiano Ronaldo.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica