Inter-Lukaku, accordo totale sull'ingaggio. L'ostacolo ora si chiama United

L'Inter ha trovato un accordo con Lukaku e il suo entourage sulla base di un contratto da 9,7 milioni di euro a stagione. Il Manchester United per cedere il belga, però, vuole 84 milioni di euro

Inter-Lukaku, accordo totale sull'ingaggio. L'ostacolo ora si chiama United

L'Inter di Antonio Conte continua a prendere forma e passo dopo passo Piero Ausilio e Giuseppe Marotta si stanno avvicinando ai vari obiettivi di mercato. Nicolò Barella si è promesso ai nerazzurri anche se il Psg di Leonardo sta insidiando e non poco la società di Zhang Jindong. Edin Dzeko ha dato il suo assenso ad un trasferimento all'Inter ma la distanza con la Roma sulla valutazione del suo cartellino ha una discrepanza di circa 10 milioni di euro. Valentino Lazaro, invece, è sempre più vicino: a breve l'Herta Berlino farà cadere ogni resistenza con Conte che avrà il suo esterno tutta fascia. Il vero e centrale obiettivo, però, resta quello dell'attaccante che prenderà il posto di Mauro Icardi destinato a lasciare l'Inter in questa estate infuocata.

Secondo quanto riporta il quotidiano inglese The Sun, infatti, il club nerazzurro ha trovato l'accordo con Romelu Lukaku e il suo agente Federico Pastroello sulla base di un contratto che sfiorerà i 10 milioni di euro a stagione, 9,7 per l'esattezza. L'unico problema è che il Manchester United continua a chiedere una cifra alta per il cartellino del gigante belga: 75 milioni di sterline, circa 84 milioni di euro. I Red Devils vorrebbero solo cash senza contropartite tecniche: l'unico giocatore gradito a Solskjaer è Milan Skriniar ma l'Inter l'ha dichiarato incedibile più di una volta. Solo se lo United abbasserà e di molto le sue pretese ci sarà la fumata bianca e la sensazione è che alla fine Marotta e Ausilio strapperanno il sì del club inglese magari aumentando l'offerta avvicinandosi sensibilmente alla richiesta dello United.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti