"Inter mafiosa, Barella buffone...". Cirilli senza freni sui nerazzurri

Il comico, tifoso juventino, perde il controllo durante Inter-Juve. I bersagli sono l'arbitro Doveri e Barella ma non solo

"Inter mafiosa, Barella buffone...". Cirilli senza freni sui nerazzurri

"L'Inter è una squadra mafiosa, Barella buffone, la Juve è maltrattata dagli arbitri...". Questi e tanti altri sono gli improperi, pubblicati su Twitter dal comico Gabriele Cirilli, tifoso bianconero, durante la finale di Supercoppa italiana, Inter-Juventus.

La fede calcistica può giocare brutti scherzi e talvolta riesce a trasformare le persone, facendo mostrare il loro lato peggiore. È questo il caso di Gabriele Cirilli, il cabarettista cresciuto alla Scuola romana di Gigi Proietti e arrivato al successo grazie a "Zelig" e "Tale e quale show", che ha vissuto la partita di ieri sera come il più accecato degli ultras.

Si sa quando si sfidano Inter e Juventus, le partite sono sempre infuocate sin dal primo minuto, figuriamoci quando si prolungano fino ai supplementari. La tensione però tradisce subito Cirilli e i primi bersagli sono i due telecronisti di Canale 5, Massimo Callegari e l'ex difensore nerazzurro Massimo Paganin:"I telecronisti sarebbero da radiare … Basta interisti a fare la telecronaca". Questo è soltanto l'inizio la partita si scalda subito e il nuovo bersaglio diventa l'arbitro Doveri.

Il leit motiv è il seguente"la Juve è maltrattata dagli arbitri perché l'Inter è una squadra mafiosa". In realtà il direttore di gara fa un mezzo favore ai bianconeri sorvolando su un contatto sospetto tra Barella e Chiellini. Per Cirilli però è tutto normale, non c'è rigore. Anzi secondo il comico, il centrocampista nerazzurro sarebbe un riconosciuto simulatore "di Barella che si tuffa ci ridono anche all'estero e questo ha psicologicamente ucciso l'arbitro che non vedeva l'ora di dare rigore".

Così quando l'arbitro Doveri concede il rigore per il fallo di De Sciglio su Dzeko, Cirilli ha un sussulto di rabbia perché il bosniaco"da il pestone e da rigore non ci sto". Lo show è finito? Niente affatto. La chiusura è per il tecnico Simone Inzaghi a cui dedica una sua vecchia battuta: "L'Inter è talmente antipatica che solo uno come Inzaghi poteva prendere".

Non è la prima volta però che accade una cosa del genere. Qualche tempo fa la foga eccessiva di Cirilli a proposito dei "telecronisti di Sky interisti" provocò la replica piccata di Fabio Caressa:"Ci sono comici che non fanno ridere più da 20 anni che pur di avere un po' di follower si mettono a scrivere di calcio e fanno i populisti per qualche like". Quando la Juve è in campo, forse è meglio calare il sipario.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale .it?

Commenti