L'Inter beffa la Juve al 120': Supercoppa ai nerazzurri

I gol di Lautaro Martinez e Sanchez hanno permesso all'Inter di battere 2-1 la Juventus e vincere la sua sesta Supercoppa Italiana. Bianconeri beffati a un passo dai rigori

L'Inter beffa la Juventus al 120': la Supercoppa italiana è nerazzurra

L'Inter di Simone Inzaghi vince con merito la finale di Supercoppa Italiana contro la Juventus di Massimiliano Allegri al termine di una partita intensa, ricca di episodi e decisa da un gol al minuto 120', a pochi secondi dai calci di rigori che sembravano ormai scontati. Le reti di Lautaro Martinez e Sanchez hanno annullato l'iniziale vantaggio bianconero siglato da McKennie e permesso alla Beneamata di vincere la sua sesta coppa nazionale. Decisivo l'errore di Alex Sandro nell'ultima occasione della partita visto che ha regalato la palla della vittoria all'Inter nel goffo tentativo di appoggiare la sfera di petto a Perin. Scaltro Darmian ad anticipare Giorgio Chiellini e abilissimo poi Alexis Sanchez a insaccare il gol della vittoria davanti ai quasi 30.000 spettatori assiepati sulle tribune di San Siro.

Mastica amaro la Juventus con Massimiliano Allegri che ha chiamato disperatamente il fallo tattico per fermare l'ultima azione nerazzurra per permettere il cambio di Leonardo Bonucci, poi molto nervoso in panchina nei confronti di un membro dello staff bianconero. Primo trofeo per Simone Inzaghi sulla panchina dell'Inter e la sensazione che il vento sia definitivamente cambiato con la Beneamata che ha preso il posto della Juventus per determinazione, cattiveria agonistica e voglia di vincere.

Doveri sotto pressione

La gara è stata a senso unico a livello di intensità e di gioco con l'Inter a fare la partita e con la Juventus a difendersi con ordine ma spuntata e con poche idee in attacco. La partita non è stata facile per l'arbitro Doveri che soprattutto nel primo tempo ha dovuto fare i conti con tre episodi da moviola e tutti nell'area di rigore bianconera. I nerazzurri, infatti, hanno prima reclamato un rigore per un fallo di Chiellini su Barella, che sembrava netto, con Doveri e il Var Mazzoleni che hanno però lasciato proseguire tra le vibranti proteste della panchina dell'Inter e di Simone Inzaghi. Netto il secondo penalty, questa volta concesso dal direttore di gara, per un fallo di De Sciglio su Dzeko. I nerazzurri hanno anche reclamato un terzo rigore, sempre nel primo tempo, per un fallo di Kulusevski su Bastoni ma Doveri ha lasciato correre.

Il tabellino

Inter: Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries (88' Darmian), Barella (88' Vidal), Brozovic, Calhanoglu, Perisic (105' Dimarco); Dzeko (74' Correa), Lautaro Martinez (74' Sanchez)

Juventus: Perin; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Bernardeschi (85' Arthur), McKennie, Locatelli (90' Bentancur), Rabiot; Kulusevski (72' Dybala), Morata (88' Kean)

Reti: 25' McKennie (J), 35' Lautaro Martinez (I), 120' Sanchez (I)

La festa nerazzurra

L'account Twitter dell'Inter è esploso al gol di Sanchez arrivato mentre Doveri era pronto al triplice fischio mandando le due squadre ai calci di rigore:

E ancora:

Commenti