Inter, Politano a un passo dal Napoli. Eriksen arriva lunedì, torna di moda Giroud

L'Inter sta per completare la cessione di Politano al Napoli ma si complica la pista che porta a Llorente. I nerazzurri tornano su Giroud e lunedì sarà il giorno di Eriksen

Mancano sei giorni alla fine del calciomercato e la dirigenza dell'Inter sta ancora lavorando per soddisfare le richieste di Antonio Conte. In nerazzurro sono approdati Ashley Young e Victor Moses per dare vigore agli esterni, mentre Valentino Lazaro ha lasciato dopo soli sei mesi, deludenti, e si è legato in prestito con diritto di riscatto per 23 milioni di euro agli inglesi del Newcastle. Le grandi manovre in casa Inter non sono ancora finite dato che Beppe Marotta e Piero Ausilio devono ancora chiudere ufficialmente per Christian Eriksen.

Fumata bianca lunedì?

Il Tottenham di Daniel Levy si è ormai rassegnato all'idea di perdere il danese in questa sessione di calciomercato. Gli Spurs, però, monetizzeranno qualcosa dalla sua partenza dato che dal primo febbraio l'avrebbero perso a costo zero a partire dal primo luglio. L'ex giocatore dell'Ajax è atteso in Italia nella giornata di lunedì dove metterà nero su bianco il suo accordo con il club di viale della Liberazione. Contratto fino al 30 giugno del 2024 da 10 milioni di euro netti a stagione, 8 di parte fissa e 2 di bonus. Al Tottenham dovrebbero andare 15 milioni di euro più 5 di bonus legati a risultati individuali e di squadra.

Politano ai saluti

Matteo Politano sarà accontentato e andrà via per poter giocare con più continuità. Saltato l'affare con la Roma che in cambio avrebbe dato ai nerazzurri Leonardo Spinazzola, ora il 26enne romano è a un passo dal Napoli di Gennaro Gattuso con il club di Aurelio De Laurentiis che ha già raggiunto un accordo con l'Inter sulla base di un prestito con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni di euro. Frenata invece sul fronte Fernando Llorente: il Napoli ha bloccato, per ora, la cessione dell'attaccante spagnolo che cambia così un po' i piani della dirigenza nerazzurra.

Torna di moda Giroud

Il nome di Olivier Giroud è sempre attuale in casa Inter con il club che ha già trovato un accordo con il giocatore sulla base di un contratto fino al 30 giugno del 2022 e anche con il Chelsea l'affare sembrava fatto con 5-6 milioni di euro che finirebbero nelle casse dei Blues qualora si concretizzerà l'affare. Sull'ex Arsenal, però, c'è forte la concorrenza del Barcellona che ha esigenza di chiudere per un attaccante visto l'infortunio di Luis Suarez. Una cosa è certa: Conte ha bisogno di un vice Lukaku per affrontare la seconda parte di stagione e soprattutto per dare fiato al gigante belga che finora le ha giocate praticamente tutte. Se dovessero saltare sia Giroud che Llorente, Marotta e Ausilio dovranno trovare un altro profilo idoneo e adatto al gioco del tecnico salentino.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

caren

Sab, 25/01/2020 - 19:30

Non servirà a niente la campagna acquisti di riparazione. Arriveranno giocatori nuovi, ma non incideranno minimamente sul gioco e sui risultati. L'esperienza e la storia passata insegnano.