Leclerc come Villeneuve: il "segreto" nella grafia

L’autografo di Charles Leclerc, con delle linee ben tracciate che avviluppano la firma, mette in evidenza una notevole grinta che gli permetterà di non “mollare mai l’osso”

CHARLES LECLERC L’autografo di Charles Leclerc, con delle linee ben tracciate che avviluppano la firma, mette in evidenza una notevole grinta che gli permetterà di non “mollare mai l’osso”. La notevole energia vitale gli dona vitalità psicofisica che sfrutta per aggredire la pista e gli avversari: una competitività sana che lo porterà a traguardi elevati. L’emulazione di una figura paterna importante la si deduce grafologicamente dal fatto che egli mette il cognome, cioè il casato, al di sopra del nome, a sottolineare l’appartenenza a una discendenza, il cui cognome è diventato per lui una bandiera. Per ora è ancora figlio, ma a breve lo vedremo padre di sé stesso! E’ un cavallino di razza che darà i suoi frutti e per gli avversari dovranno tenerne conto

GILLES VILLENEUVE La firma sottolineata e allo stesso tempo anche cancellata con un tratto interferente denota la grinta e l’aggressività nel voler competere a tutti i costi. Gilles Villeneuve era persona che si infervorava facilmente e il mezzo meccanico utilizzato per essere vincente diventava un tutt’uno con lui e con la forza vitale che possedeva e che gli forniva quel tocco di bramosia e audacia per essere vincente ad ogni costo. E’ troppo facile quindi affermare che l’annullamento di sé, avvenuto tragicamente, era già impresso nella sua firma cancellata a segnalare un che di rovinoso oltre che casuale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.