La Liga dimentica la "leggenda" Cr7: è bufera sui social

La Liga spagnola ha escluso Cristiano Ronaldo dalla top 20 delle "leggende" che hanno giocato nel massimo campionato iberico. Ondata di proteste degli appassionati: "No Cr7, no party". Chissà come l'ha presa il portoghese

La Liga dimentica la "leggenda" Cr7: è bufera sui social

Che affronto per Cristiano Ronaldo. La Liga spagnola, sui suoi profili social, ha pubblicato un elenco delle "leggende" che hanno giocato nel massimo campionato iberico. Palcoscenico calcato da alcuni tra i più grandi calciatori degli ultimi anni: Iniesta, Raul, Messi, Sergio Ramos, Zidane, Xavi, Eto'o, Ronaldo, Ronaldinho e molti altri. Un gruppo di campioni a cui la Liga ha voluto giustamente rendere omaggio, affiancandoli ad altri giocatori non proprio di primissimo piano come Iago Aspas e Pablo Aimar.

E il fuoriclasse di Funchal? Non c'è. Proprio così, uno dei calciatori più forti di sempre (a parlare per lui sono i 5 Palloni d'Oro, record a pari merito con l'arcirivale Messi) non trova spazio nella top 20 della Liga spagnola. Una dimenticanza, non si sa quanto involontaria, che ha generato stupore tra gli appassionati i quali non hanno nascosto di non avere particolarmente gradito la "censura" della Liga. "Dov'è Cr7?", "Il migliore di tutti? Cristiano Ronaldo", "Cristiano non può essere messo nella lista di queste leggende perché lui è un extraterrestre!", "Questa top 20 è una vergogna, manca Cr7", "Dov'è il re Ronaldo, il migliore di tutti i tempi", sono solo alcuni dei commenti più "mipiacciati" dal popolo di Instagram. Che ha notato la mancata presenza di altri grandi protagonisti della storia più o meno recente della Liga, come Casillas - colpito di recente da un infarto - e il difensore Puyol.

Sarebbe interessante sapere cosa ne pensa Cr7, il quale in queste settimane si sta godendo le meritate vacanze nello stesso hotel in Grecia - Westing Resort, un albergo a 5 stelle - dove l'anno scorso diventò juventino. Conoscendolo non ci avrà fatto neanche caso, visto che il fenomeno portoghese è abituato a far parlare il campo, come successo di recente quando ha guidato il suo Portogallo al trionfo in Nations League grazie alla straordinaria tripletta rifilata alla Svizzera in semifinale. Un tris da... leggenda.

let's go

A post shared by Cristiano Ronaldo (@cristiano) on

Commenti