L'Inter cade a Madrid e Barella perde la testa

L'Inter perde per 2-0 contro il Real Madrid e chiude al secondo posto il girone di Champions League. Follia di Barella che si fa espellere per un fallo di reazione, inutile, e salterà così l'andata degli ottavi

L'Inter cade a Madrid e Barella perde la testa

L'Inter di Simone Inzaghi non riesce a chiudere al primo posto il girone di Champions League ma la sconfitta a Madrid contro il Real è indolore perché i nerazzurri erano già qualificati agli ottavi di finale. La Beneamata ha giocato un buon primo tempo, ha costruito diverse occasioni per colpire ma non è riuscita a fare male a Courtois per bravura degli avversari e per alcune imprecisioni di troppo. Di contro i blancos al primo tentativo sono riusciti a pasare in vantaggio con il gol di Toni Kroos che ha sbloccato la partita in favore degli uomini di Carlo Ancelotti chiusa poi nel secondo tempo dal gol di Marcos Asensio.

Nella ripresa il Real ha fatto oggettivamente meglio rispetto ai nerazzurri anche se la gara è stata condizionata dall'espulsione di Nicolò Barella per un fallo di reazione. Da quel momento in poi le merengues hanno legittimato la vittoria e consolidando un primo posto nel girone che permetterà così agli spagnoli di poter giocare la sfida di ritorno degli ottavi di finale di Champions League in casa (un vantaggio non da poco). L'Inter, invece, giocherà l'andata al Meazza e il ritorno in trasferta. Ora resta solo da capire chi sarà il prossimo avversario dei nerazzurri agli ottavi di finale che si giocheranno a febbraio/marzo.

Unica nota stonata per l'Inter nella notte del Bernabeu è stata appunto l'espulsione di Nicolò Barella per un inutile accenno di reazione nei confronti di Eder Militao (che avrebbre però meritato anche lui il cartellino rosso) e che gli farà saltare l'andata degli ottavi di finale di Champions a meno che Brych (richiamato dal Var) non sarà ancora più severe nei confronti del centrocampista nerazzurro che rischia di saltare entrambe le sfide degli ottavi. Real Madrid 13 punti, Inter 10, Sheriff Tiraspol 7 e ai preliminari di Europa League, Shakhtar Donetsk 2 punti ultimo ed eliminato da qualsiasi competizione europea.

Ora per l'Inter testa al campionato con le ultime tre partite prima della sosta di Natale che saranno fondamentali per potersi laureare campioni d'inverno. Cagliari in casa, Salernitana a domicilio allo stadio Arechi e Torino al Meazza: è questo il trittico che aspetta gli uomini di Simone Inzaghi che puntano a fare bottino pieno augrandosi che il Milan non faccia altrettanto nelle sue tre sfide contro Udinese e Empoli entrambe in trasferta con in mezzo il big match contro il Napoli di Luciano Spalletti.

Il tabellino

Real Madrid: Courtois, Carvajal, Militao, Alaba, Mendy, Kroos, Modric, Casemiro, Vinicus, Rodrygo, Jovic

Inter: Handanovic, Skriniar, Bastoni, D'Ambrosio, Dumfries (46' Dimarco), Calhanoglu (60' Vecino), Brozovic (60' Vidal), Barella, Perisic, Lautaro Martinez (66' Gagliardini), Dzeko (60' Sanchez)

Reti: 17' Kroos (R)

Espulso Barella

Commenti