L'Italia è una "macchina da guerra": la Svizzera finisce ko

L'Italia doma per 3-0 la Svizzera e stacca con un turno d'anticipo il pass per gli ottavi di finale ad Euro 2020. Contro il Galles basterà un pareggio per chiudere al primo posto il girone A

L'Italia è una "macchina da guerra": la Svizzera finisce ko

L'Italia di Roberto Mancini gioca bene, vince, convince e si qualifica al turno successivo con una partita d'anticipo. Dopo il netto 3-0 contro la Turchia, gli azzurri hanno avuto la meglio ancora per 3-0, con grande merito, anche sulla Svizzera dell'ex Lazio Vladimir Petkovic grazie alla doppietta in "salsa Sassuolo" di Manuel Locatelli (assist di Berardi nella prima rete, di Barella nella seconda) e al gol nel finale siglato da Ciro Immobile.

L'Italia grazie a questa vittoria e grazie al successo del Galles sulla Turchia stacca così il pass per gli ottavi di finale con un turno d'anticipo e lo fa praticamente senza mai rischiare nulla o quasi nei 180' minuti giocati. Il prossimo e ultimo match proprio contro i gallesi, dunque, servirà per stabilire solo se sarà prima, con vittoria o pareggio, o seconda posizione in caso di sconfitta.

Unica nota stonata della serata l'infortunio al capitano Giorgio Chiellini: serviranno esami strumentali per capire l'entità del guaio muscolare subito al 25'. Pare però che il difensore della nazionale si possa essere fermato in tempo limitando così i danni. Se l'Italia chiuderà, come tutti si augurano, al primo posto il girone A potrebbe affrontare una tra Austria e Ucraina che dovrebbero giocarsi il secondo posto nel gruppo B. Nota margine: decima vittoria consecutiva per gli azzurri e 965' minuti di imbattibilità per Donnarumma: numeri che fanno ben sperare per il prosieguo di Euro 2020.

La cronaca della partita

Dopo 10 minuti di studio, ma con sempre il dominio territoriale, l'Italia di Mancini inizia a premere sulla difesa Svizzera che capitola al 19' con Chiellini che da azione di calcio d'angolo, di forza, trova il vantaggio. L'arbitro però dopo un controllo al Var annulla per fallo di mano del difensore della Juventus. Poco dopo il capitano della nazionale si fa male e al suo posto entra Acerbi.

Minuto 26' ecco il gol del vantaggio, meritato, con Locatelli che apre per Berardi il quale punta Rodriguez e mette in mezzo proprio per Locatelli che dunque apre e chiude l'azione. Akanji al 34' salva sulla linea una conclusione di Insigne e sul finire del primo tempo è Immobile a sfiorare il gol del raddoppio.

Nella ripresa passano solo sette minuti ed ecco il 2-0 dell'Italia ancora con Locatelli che riceve palla da Barella fuori dall'area e con il sinistro fulmina Sommer con un tiro all'angolino. La Svizzera calcia per la prima volta in porta al 63' con Zuber che entrambe le volte trova la parata di Gigio Donnarumma. Berardi ci prova al 65' ma il suo tiro di sinistro decolla altro sopra la traversa. Immobile si invola verso la porta al 73' ma l'attaccante della Lazio apre troppo il compasso e la palla scivola sul fondo. Al minuto 89' l'Italia cala il tris con Immobile che riceve palla da Toloi e con il destro fredda Sommer.

Il tabellino

Italia: Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini (25' Acerbi), Spinazzola; Barella (86' Pessina), Jorginho, Locatelli (86' Cristante); Berardi (69' Toloi), Immobile, Insigne (69' Chiesa)

Svizzera: Sommer; Elvedi, Schär (58' Zuber), Akanji; Mbabu (58' Widmer), Freuler, Xhaka, Ricardo Rodriguez; Shaqiri, Embolo; Seferovic (46' Gavranovic)

Reti: 26' e 52' Locatelli (I), 89' Immobile (I)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?