"Non rompere il c...". Lite furiosa tra Mihajlovic e Gasperini

Mihajlovic e Gasperini hanno dato vita ad un acceso diverbio nel corso del primo tempo tra Atalanta e Bologna con l'italiano che è stato espulso: "Parla con i tuoi, non rompere il c.... Vaff....". Buttalo fuori arbitro"

"Non rompere il c...". Lite furiosa tra Mihajlovic e Gasperini

Nervi tesi al Gewiss Stadium di Bergamo dove ieri sera è andato in scena il match tra l'Atalanta di Gian Piero Gasperini e il Bologna di Sinisa Mihajlovic. I due tecnici non se le sono mandate di certo a dire nel corso del primo tempo con il serbo che ha attaccato il collega italiano reo di aver avuto un battibecco con la panchina felsinea: "Parla con i tuoi, non rompere il c.... Vaff....". Buttalo fuori arbitro", le parole al veleno di Sinisa con l'arbitro dell'accesa sfida La Penna che ha preso alla lettera la richiesta del tecnico dei rossoblù espellendo il perplesso Gasperini.

"Perché a me? Ma cosa fai? E' andato fuori quello che non se lo meritava! Tutta sta caciara, eh bravi! Non è possibile!", il commento amaro di Gian Piero Gasperini che ha lasciato la panchina al 36' con Mihajlovic che è invece solo stato ammonito dal direttore di gara per il diverbio con il collega orobico e che è dunque rimasto regolarmente al suo posto.

Ti amo #Mihajlovic pic.twitter.com/NDEMl1f5Ei

Sinisa furioso, Gasp conciliante

Al termine del match Mihajlovic è stato incalzato in conferenza stampa dai giornalisti presenti continuando però nella sua linea dura nei confronti del collega nerazzurro: "Non c'è nulla da spiegare o da chiarire: Gasperini mi ha mancato di rispetto perché se ha qualcosa da dire alla mia panchina non parla con loro ma con me. Entrambe si lamentavano allo stesso modo, poi è normale che senza pubblico si senta tutto. Però lui non doveva permettersi di insultare, perché altrimenti mi inc...". Mihajlovic, dunque, ancora una volta si conferma un personaggio sempre diretto, senza peli sulla lingua e combattivo quando si tratta di difendere i suoi ragazzi

Decisamente più pacato nei toni Gasperini che si gode la sua Atalanta provvisoriamente al secondo posto in classifica con record di punti: "La lite con Mihajlovic? Tronchiamo subito il discorso, non meritavo io il rosso e ora parliamo della partita che è stata difficile. Record da battere? Tutte le settimane se ne aggiungono altri, sono fatti per essere battuti. 74 punti sono un record a cui tenevamo tantissimo. Sarà fondamentale tenere alta questa concentrazione fino alla fine. Nella prima parte della sfida di stasera abbiamo sbagliato molto dal punto di vista tecnico".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti