Mandzukic in crescita, Marchisio senza remore, Barzagli rischia la «frittata» finale

6 BUFFON Ci mette il piedone su Rybus dopo nemmeno dieci minuti. Poi è solo ordinaria amministrazione, non può nulla sul gol.

6 DANI ALVES Un po' arruffone a volte, ma non combina danni.

5,5 BARZAGLI Con la difesa a tre o a quattro, lui è sempre sul pezzo. In pieno recupero concede però una palla gol.

6,5 BONUCCI Attento a fare muro, ma pure a dipingere un paio di lanci al bacio. Esce per precauzione (dal 23' st Benatia 6).

6 EVRA In Champions il posto da titolare non glielo toglie nessuno: inizia spingendo parecchio, poi si limita.

6 KHEDIRA Splendida una sua immediata intuizione che libera al tiro Mandzukic. Si fa vedere con qualche giocata intelligente.

6,5 MARCHISIO Non ha remore di alcun tipo e si avventura anche in dribbling non sempre ben consigliati. Prova la botta da fuori area e sfiora il gol.

5.5 STURARO A suo agio, non solo per il rigore procurato: pedina preziosa anche per il futuro, sempre che tenga alta la concentrazione.

5,5 PJANIC Lì, in mezzo alle linee, fa sentire meno soli Mandzukic e Higuain. Però si becca ugualmente qualche mugugno del pubblico (dal 23' st Alex Sandro 6).

7 MANDZUKIC Impegna Lopes con un destro preciso, poi si esalta in alcuni recuperi degni di un centromediano e in un assist che il Pipita spreca malamente: in crescita evidente.

5.5 HIGUAIN Seconda rete stagionale in Champions, la prima a Torino, la centesima da quando gioca in Italia. L'inizio è più che incoraggiante, con anche tante sponde per i compagni: poi, fallito il raddoppio in maniera clamorosa, si sgonfia un po' (dal 38' st Cuadrado sv).

All. Allegri 6 Sdogana la difesa a quattro e il trequartista: meccanismi da oliare, ma la strada è questa. Anche se il risultato non può ovviamente soddisfarlo.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento