Sport

Mihajlovic una furia: "Quel piccolino marito della Parodi..."

Mihajlovic si è presentato furente davanti alle telecamere ma non per commentare la sconfitta del Bologna contro il Sassuolo bensì per attaccare Caressa: "Sembrava di essere su Inter Channel, nemmeno una parola per la nostra vittoria"

Mihajlovic una furia: "Quel piccolino marito della Parodi..."

Il Bologna di Sinisa Mihajlovic dopo aver fatto lo scalpo all'Inter, a domicilio, per 1-2 ha perso ieri con lo stesso punteggio il derby emiliano contro il Sassuolo di Roberto De Zerbi che ha vinto grazi alle reti di Berardi e Haraslin, inutile in pieno recupero la rete di Musa Barrow. Il tecnico serbo aveva avvertito i suoi prima del match contro i neroverdi: "Dobbiamo battere il Sassuolo altrimenti il successo contro l'Inter perderà di valore", il Bologna però non ce l'ha fatta e a fine gara Sinisa si è scatenato davanti alle telecamere ma non contro i suoi calciatori per la bruciante sconfitta bensì contro l'emittente tv Sky.

Attacco frontale

Sinisa Mihajlovic si è presentato ai microfoni agguerrito ed ha iniziato il suo monologo: "Io non voglio nessun tipo di domanda, vi rispondo a tutto e poi me ne vado"- inizia così lo sfogo dell'ex allenatore del Milan- "Abbiamo perso meritatamente, loro hanno giocato meglio, sono più forti di noi, hanno corso meglio e forse ha influito il giorno in più di riposo ma non voglio cercare scuse. Mi hanno espulso meritatamente perché ho mandato l'arbitro a quel paese perché siamo la squadra più ammonita del mondo, non so come sia possibile e mi sono rotto le scatole", la chiusura sulla partita di Sinisa.

Poi l'attacco frontale nei confronti di Fabio Caressa e i suoi ospiti della trasmissione "Il club": "Noi domenica abbiamo vinto contro l'Inter con un uomo in meno, in rimonta e abbiamo fatto una grande partita e poi ho visto la trasmissione dove c'è quel piccolino di Caressa marito di Benedetta Parodi, quella dove si tolgono le giacche, c'erano anche Bergomi e un po' di ex che non hanno detto una parola sul Bologna per la nostra vittoria, è stata una vera vergogna".

Sinisa ha poi rincarato la dose accusando pesantemente gli ospiti della trasmissione condotta da Fabio Caressa e lo stesso gionalista di Sky: "Mi dispiace ma questo non è giornalismo ma è una vergogna, sembrava Inter Channel, è davvero una vergogna e ora me ne vado", finisce così l'intervento del serbo con Alessandro Bonan che in diretta prova a prendere le parti del collega Caressa: "Mi piacerebbe ci fossero qui Fabio e i suoi ospiti per rispondere a quest'accusa. Sono certo che l'argomento sia stato trattato ma c'era anche da commentare una pesante sconfitta per l'Inter".

Commenti