Milan, Milik è il dopo Ibrahimovic. Paquetà, Donnarumma e Romagnoli in bilico

Il Milan è pronto a cambiare pelle in estate con Milik che dovrebbe prendere il posto di Ibrahimovic. Da valutare le posizioni di Paquetà, Kjaer, Bonaventura e Biglia con Donnarumma e Romangoli in bilico

Il Milan 2020-2021 sarà in gran parte rivoluzionato sia per quanto concerne lo staff tecnico che per quanto riguarda la rosa. Dopo l'addio di Zvonimir Boban anche la posizione di Paolo Maldini è in forte dubbio ma sull'ex capitano e bandiera storica del club rossonero si saprà qualcosa in più nei prossimi decisivi mesi. Ivan Gazidis spingerebbe per Ralf Rangnick in panchina ma la posizione di Stefano Pioli è ancora sospesa e a fine anno potrebbe anche essere confermato in maniera inaspettata e clamorosa. Sullo sfondo restano anche altri obiettivi come Luciano Spalletti, già vicino ai rossoneri prima che poi la scelta ricadesse su Pioli per il dopo Giampaolo.

Tanti in dubbio

Il Milan saluterà Zlatan Ibrahimovic dopo il 30 giugno o comunque al termine della stagione sportiva 2019-2020, se sarà portata al termine. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, infatti, si cercherà di puntare su un profilo simile ma di prospettiva e con voglia di rivalsa come l'attaccante 26enne del Napoli Arkadiusz Milik che sarà sacrificato in estate in quanto non definito così essenziale nel progetto di Gennaro Gattuso e Aurelio De Laurentiis. ll numero uno degli azzurri chiede 40 milioni di euro per il suo cartellino che andrà in scadenza il 30 giugno del 2021: i rossoneri vorrebbero cercare di limarne il costo puntando proprio sul contratto in scadenza.

Non solo Ibra, perché ci sono due parametri zero molto importanti che saluteranno la compagnia: si tratta del centrocampista argentino Lucas Biglia, che non ha mai convinto, e Giacomo Bonaventura, uno dei cardini del Mialn di questi ultimi anni ma a cui non verrà rinnovato il contratto in scadenza e che ha voglia di riscatto e di una nuova esperienza. Da valutare anche la posizione del difensore danese Simon Kjaer che è in prestito dal Siviglia con cui c'è anche in ballo l'affere Suso che vuole invece rimanere in Spagna e che sarà quasi certamente riscattato dal club andaluso.

Tra gli scontenti attenzione alle posizioni di Mateo Musacchio che non è considerato affatto un giocatore incedibile ma attenzione anche all'evoluzione della situazione attorno a Lucas Paquetà risultato in questi 15 mesi un investimento a perdere dato che non ha reso come ci si sarebbe aspettati. Sul brasiliano ci sono Fiorentina e Benfica con i portoghesi che offrono come contropartita il centrocampista 20enne Florentino Luis.

Da valutare anche due posizioni delicatissime: quella del capitano Alessio Romangoli, che pare piaccia tanto al Barcellona che inserirebbe nell'affare uno tra Ivan Rakitic e Rafinha, e del portiere Gianluigi Donnarumma che andrà in scadenza il 30 giugno del 2021 e con Raiola che farà di tutto per trovargli una sistemazione gradita qualora non si riesca ad arrivare ad un'intesa, ad oggi difficilissima, sul rinnovo di contratto dato che il 21enne di Castellammare di Stabia guadagna 6 milioni di euro a stagione.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.