Milan, protesta formale con l'Aia per il rigore concesso alla Fiorentina?

Secondo Tuttosport il Milan sarebbe pronto a presentare una protesta formale all'Aia per la direzione arbitrale di Calvarese nel match contro la Fiorentina

Milan, protesta formale con l'Aia per il rigore concesso alla Fiorentina?

Il Milan di Stefano Pioli ha perso la grossa chance di prendersi il sesto posto in solitaria e in vantaggio di un gol e di un uomo sul campo della Fiorentina di Beppe Iachini si è fatto raggiungere sul risultato finale di 1-1. La direzione arbitrale di Calvarese, però, non è affatto piaciuta ai rossoneri che non hanno mandato giù l'annullamento della rete di Zlatan Ibrahimovic e soprattutto il rigore assegnato alla viola nel finale di partita per il presunto fallo del capitano Alessio Romagnoli sull'ex attaccante di scuola rossonera Patrick Cutrone.

A fine partita si è scatenata la rabbia di Stefano Pioli che ha sì ammesso di aver subito troppo la Fiorentina nell'ultima mezz'ora e con un uomo in più vista l'espulsione di Dalbert per fallo da ultimo uomo su Ibrahimovic ma che ha anche punto Calvarese per aver decretato un rigore dubbio alla squadra di casa: "Il rigore non c'era, non ho dubbi, l'ho visto dalla panchina. Non capisco perché non si usi la tecnologi. Davo per scontato che il Var correggesse l'arbitro, è difficile da accettare. Da qualche partita ci stanno capitando episodi strani".

A dar manforte alle parole di Pioli anche quelle di Paolo Maldini che ha attaccato l'arbitro della partita: "Il rigore però dà fastidio. Nelle partite precedenti abbiamo fatto un esercizio per capire cosa vede l'arbitro. Onestamente la non chiamata al Var è una situazione che non ci convince. Se questo è rigore faccio fatica a capirlo. L'arbitro ci ha detto che il tocco deve essere deciso, una regola che non sapevo". L'ex capitano del Milan ha poi anche ammesso le responsabilità della squadra di Pioli: "Rimane un punto purtroppo, la gara era sotto controllo. Eravamo in vantaggio meritatamente, poi la squadra non ha gestito la partita nella giusta maniera. Siamo una squadra giovane che fa fatica a tenere 90 minuti soprattutto quando è sotto pressione".

Protesta formale con l'Aia?

Secondo quanto riporta il quotidiano torinese Tuttosport, il club rossonero sarebbe pronto a presentare una protesta formale nei confronti dell'Aia, associazione italiana arbitri, nella figura del numero Marcello Nicchi. I rossoneri si lamentano del rigore assegnato alla Fiorentina e del fatto che il signor Calvarse non sia andato a rivedere le immagini in quanto un episodio considerato dubbio dal Milan. Secondo i vertici arbitrali invece la scelta del direttore di gara è stata giusta. Secondo Tuttosport il club di via Aldo Rossi è irritato anche per la scelta di aver annullato il gol ad Ibrahimovic per il fallo di mano involontario dello svedese.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?