Milan, Shevchenko torna al Meazza: Elliott a cena con il ct dell'Ucraina

Shevchenko sarà presente al Meazza per Atalanta-Shakhtar Donetsk con la dirigenza del Milan che cenerà con lui per sondare l'eventuale disponibilità a sedersi sulla panchina rossonera se dovesse saltare Giampaolo

Milan, Shevchenko torna al Meazza: Elliott a cena con il ct dell'Ucraina

Il Milan sta passando uno dei momenti più duri della sua storia dato che non succedeva dal 1938, 81 anni, che il club rossonero partisse così male in campionato con quattro sconfitte nelle prime sei giornate. Marco Giampaolo è stato confermato a più riprese dai dirigenti del club di via Aldo Rossi con Paolo Maldini che ci ha messo la faccia dopo la sconfitta interna subita contro la Fiorentina dell'ex Vincenzo Montella confermando l'ex allenatore della Sampdoria.

La bandiera storica del Milan ha anche ricevuto il Tapiro d'Oro da Striscia La Notizia per questa partenza choc anche se ci sono ancora tutte le basi per risalire la china dato che mancano ancora 32 giornate alla fine di un campionato partito con il piede storto ma che può essere raddrizzato. Giampaolo, per ora, è saldo al timone ma ci sono già dei nomi che aleggiano sulla sua testa: da Luciano Spalletti, ad Arsene Wenger, fino ad arrivare a Claudio Ranieri, Rudi Garcia e Massimiliano Allegri che ha già allenato il Milan dal 2010 al 2014.

Questa sera, alle ore 18:55, l'Atalanta di Gian Piero Gasperini ospiterà lo Shakhtar Donetsk a San Siro e in questa occasione sarà presente anche il ct dell'Ucraina Andriy Shevchenko che ha calcato per diversi anni, e da protagonista assoluto, il prato del Meazza con la maglia del Milan. Il 43enne di Kiev ha messo insieme 322 presenze complessive con i rossoneri realizzando 175 reti, vincendo diversi titoli tra cui una Champions League, contro la Juventus, e una Supercoppa Europea.

La presenza a Milano di Shevchenko, per visionare i suoi nazionali da convocare per le prossime sfide dell'Ucraina di cui è commissario tecnico, coincide con il momento nerissimo del Milan e secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, al termine del match di Champions League tra Atalanta-Shakhtar Donetsk, ci sarà una cena tra l'ex fuoriclasse del Milan ed Elliott con Paolo Maldini che sonderà il terreno per capire

la disponibilità dell'ucraino di sedersi sulla panchina rossonera in caso di ribaltone. Sempre secondo la rosea anche la dirigenza formata da Maldini-Boban e Massara sarebbero sotto esame per questo avvio

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica