Mondiali di biathlon: Dorothea Wierer vince un'altra medaglia d'oro

Dorothea Wierer scatenata ai mondiali di biathlon. La 29enne ha replicato l'oro conquistato domenica nell'inseguimento 10 chilometri vincendo l'individuale 15 chilometri

Mondiali di biathlon: Dorothea Wierer vince un'altra medaglia d'oro

Dorothea Wierer da urlo ai mondiali di biathlon ad Antholz-Anterselva. La 29enne di Brunico dopo aver vinto la medaglia d'oro nell'inseguimento femminile 10 chilometri, ha concesso nella prova individuale da 15 chilometri. La fuoriclasse azzurra ha battuto di un paio di secondi, 2"2 per la precisione, la tedesca Vanessa Hinz, terzo posto per l'atleta norvegese Marte Roeiseland, che si sta esprimendo su alti livelli.

Dorothea ha chiuso con il tempo di 43.07.7 e con solo due errori al tiro bruciando per due soli secondi la tedesca Hinz che si è così dovuta accontentare della medaglia d'argento. Bronzo per la Roeiseland staccata sul traguardo con oltre 15 secondi, 15.8 per la precisione. Le altre italiane in gara hanno deluso con Federica Sanfilippo a 4.41.1, 48esima Michela Carrara a 5.20.8 e sessantasettesima Lisa Vittozzi a 7.32.5. L'Italia aggiorna così il suo medagliere a questi mondiali di biathlon: tre medaglie, le due d'oro della Wierer e l'argento nella staffetta mista. Per gli azzurri si tratta delle decima medaglia nella storia dei mondiali di biathlon e la 30esima in assoluto.

La 29enne di Brunico al termine della gara è parsa felice ma estremamente stanca confermando quanto sia stata faticosa questa 15 km individuale: "Ho iniziato non proprio benissimo, nella prima serie mi è scappato il primo colpo. Ma avevo buone sensazioni, nonostante le condizioni difficili del vento. Ho fatto due 'zero' finali e l'ultimo giro è stato molto tosto".

La Wierer ha poi svelato come ad un certo punto si sarebbe accontentanta della seconda posizione ma poi per qualche secondo è riuscita a conquistare l'oro: "Sapevo che avevo un vantaggio sulla tedesca ma l'ultimo giro è stato difficile. Ho pensato ad un certo punto che andava bene anche l'argento e invece ce l'ho fatta".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?