Il Napoli vince 4-2 contro la Sampdoria: gli azzurri vedono l'Europa

I gol di Milik, Elmas, Demme e Mertens hanno permesso al Napoli di mandare al tappeto 3-2 la Sampdoria. Annullato un gol a Ramirez. Gli azzurri salgono a quota 30 punti, a meno 9 dalla Champions

Il Napoli di Gennaro Ivan Gattuso ottiene una vittoria fondamentale, sofferta, tirata e al cardiopalma contro la Sampdoria di Claudio Ranieri che ha venduta cara la pelle contro gli azzurri che hanno espugnato per 4-2 il Marassi di Genova grazie ai gol di Milik, Elmas, Demme e Mertens. Per i blucerchiati in rete i due grandi ex Fabio Quagliarella e Manolo Gabbiadini che al 72' aveva segnato il gol del 2-2. Annullato un gol a Gaston Ramirez, a iniziio ripresa sul punteggio di 1-2 per un fallo di mano di Gabbiadini precedente all'acrobazia con cui l'uruguaiano aveva trovato il pareggio poi annullato dal Var. Con questo successo il Napoli sale a quota 30 punti, a meno due da Milan, Cagliari e Parma e a meno 9 da Atalanta e Roma che si stanno giocando un posto per andare in Champions League. Mancano ancora 16 giornate al termine di campionato e sognare è lecito per i tifosi azzurri. Alla Sampdoria resta solo l'orgoglio e la prestazione, non i punti: i blucerchiati restano fermi a quota 20 punti al sedicesimo posto della classifica.

La cronaca

Il Napoli passa subito in vantaggio con Milik che al 3' riceve palla da Zielinski e di testa insacca alle spalle di Audero. Ancora l'attaccante polacco del Napoli ci prova con un tiro dalla distanza ma il numero uno della Sampdoria blocca senza problemi. Due minuti dopo è Quagliarella ad impegnare alla parata Meret con un tiro strozzato e non pericoloso. Passano 3 minuti e gli ospiti raddoppiano con Elmas che segna in spaccata su spizzata di testa di Di Lorenzo. L'ex Quagliarella accorcia le distanze al 25' con un gol capolavoro: tiro al volo che non lascia scampo a Meret. Al 40' Ramirez colpisce il palo da pochi metri e il primo tempo va in archivio sull'1-2 per il Napoli.

Nella ripresa la Sampdoria preme sull'acceleratore con Quagliarella che si procura due occasioni tra il 48' e il 52'. La Sampdoria segna il pareggio al 54' con un gol in acrobazia pazzesco di Ramirez ma l'arbitro La Penna annulla dopo aver consultato il Var per un fallo di braccio di Gabbiadini sul contrasto con Di Lorenzo. Insigne colpisce il palo con un bel destro a giro al 58'. Al 70' Quagliarella riceve palla in profondità e viene affrontato fallosamente da Manolas che commette fallo da rigore.

Dal dischetto Gabbiadini fa secco Meret. All'83' il Napoli ritrova il gol del vantaggio con Demme che la mette in porta di sinistro dopo che Colley aveva respinto con il petto una conclusione forte e verso la porta di Insigne. In pieno recupero Audero esce male su Milik, la palla giunge a Mertens che da lontano fa partire un pallonetto e segna il 4-2 siglando il suo gol numero 119 con la maglia degli azzurri.

Il tabellino

Sampdoria: Audero; Thorsby, Tonelli, Colley, Augello; Gastón Ramírez (68' Maroni), Ekdal, Linetty, Jankto (79' Vieira); Gabbiadini, Quagliarella (74' Bonazzoli)

Napoli: Meret; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mário Rui; Elmas (79' Politano), Lobotka (61' Demme), Zielinski; Callejon (71' Mertens), Milik, Insigne.

Reti: 3' Milik (N), 16' Elmas (N), 25' Quagliarella (S), 72' Gabbiadini (S), 83' Demme (N), 98' Mertens (N)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.