Le ombre cinesi di Suning. Inter con il sogno Messi per prendere la Signora

Milano "risponde" così alla Juve: la tv cinese di Zhang si sbilancia. Altre voci su Arnault-Milan

È bastato il coming soon di Inter-Napoli da parte del canale cinese di Suning per riaccendere la suggestione Lionel Messi all'Inter. Tutta colpa dell'immagine utilizzata da PPTV (il network televisivo cinese di proprietà della famiglia Zhang) per presentare la gara di ieri sera. A catalizzare l'attenzione un'ombra stilizzata alla Batman di Lionel Messi, ritratto di spalle nella sua classica posa esultante dopo un gol, proiettata sul Duomo di Milano.

Inevitabile il tam-tam sui social a rilanciare l'accostamento tra il fuoriclasse argentino e il club nerazzurro. Un affare realizzabile, a parametro zero, nel 2021 nel caso in cui la Pulce non dovesse rinnovare il suo contratto con il Barcellona. Sia dalla Catalogna che da viale della Liberazione negano, però, con forza tale suggestione di mercato, che invece accende la fantasia dei tifosi interisti. Un acquisto stellare per fermare l'egemonia juventina in Serie A. Il nome di Messi fa sognare a occhi aperti. Si tratterebbe di un colpo incredibile sulla falsa riga di quelli realizzati dall'ex patron Massimo Moratti, che a Radio Kiss Kiss ha invece alimentato i rumors: «Alle volte i sogni si avverano, specialmente nel calcio. Ed il fatto che il papà abbia acquistato casa a Milano, vicino alla sede dell'Inter, spero che possa significare qualcosa. Magari, per firmare il contratto andrà a piedi...».

In realtà Messi all'Inter è destinato a restare soltanto una dolce utopia, nonostante lo sbarco imminente nel capoluogo milanese di papà Jorge, che sposterà gli interessi commerciali del figlio in Italia per allentare la presa del fisco iberico sugli asset di investimento famigliari. E l'ad interista Marotta dice: «Rimane un gioco, nessuna squadra italiana è in grado di fare un'operazione del genere a meno che non subentrino fattori straordinari legati al mondo degli azionisti, dei padroni veri e propri. Credo che sia un fatto straordinario poter pensare che oggi, in questo momento, l'Inter possa arrivare a un campione del genere. Parlavo di fantacalcio ma, al di là di tutto, qui si tratta veramente di una situazione utopistica».

Giornata di suggestioni affascinanti anche nella Milano milanista. I social hanno celebrato la permanenza (il rinnovo in realtà è ancora da definire) di Ibrahimovic dopo aver visto le foto in cui Zlatan campeggiava come testimonial (con Theo Hernandez e capitan Romagnoli) della maglia versione 20/21. E non finisce qui. In ambienti finanziari, infatti, è tornata a riecheggiare l'indiscrezione relativa alla possibile acquisizione del club da parte di Bernard Arnault. Addirittura si parlerebbe di un accordo da completare nel giro di 12 mesi con Mister Louis Vuitton, che porterebbe a Milano in dote Pep Guardiola come allenatore e Kylian Mbappè come stella attorno alla quale costruire il nuovo ciclo rossonero. Da Casa Milan in realtà fioccano smentite. Che siano di rito oppure sincere lo dirà solamente il tempo. Certamente vedere campioni del calibro di Messi o Mbappè a Milano significherebbe certificare la rinascita rossonerazzurra. Per fermare la Super Juve dell'ultimo decennio servirebbero appunto innesti del genere. Da una sponda all'altra del Naviglio l'obiettivo è di continuare ad avvicinarsi ai Campioni d'Italia. Anche se sia Messi sia Mister Louis Vuitton rischiano di essere solamente dei sogni di mezz'estate...

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.