Calcio

Onana-Lukaku. Inzaghi deve fare lo psicologo

Di nuovo in campo, stavolta senza la concorrenza del Mondiale, al primo giorno senza partite dopo l'avvio del 20 novembre

Onana-Lukaku. Inzaghi deve fare lo psicologo

Di nuovo in campo, stavolta senza la concorrenza del Mondiale, al primo giorno senza partite dopo l'avvio del 20 novembre: seconda amichevole per l'Inter, sempre a Malta, stavolta contro i campioni d'Austria del Salisburgo, recente avversario del Milan in Champions League. Anche secondo test su Facebook a pagamento, 3,49 per la diretta streaming, un euro in più dopo il debutto di lunedì contro lo Gzira United. Sale il livello, sale il prezzo, chissà se salirà anche lo spettacolo.

«Ci stiamo allenando bene, è una bella esperienza in una sosta anomala per tutti», racconta Inzaghi: obiettivo 4 gennaio, quando l'Inter cercherà di riaprire il proprio campionato, ospitando il Napoli a San Siro. Qualcosa di simile all'ultima occasione. Tra venerdì e sabato arriveranno a Malta anche Onana e Lukaku, i primi due nerazzurri eliminati dal Mondiale. E in quel momento Inzaghi dovrà cominciare un altro tipo di lavoro, da fratello maggiore, allenatore e un po' psicologo. Potrebbe non essere semplice, ci sarà da lavorare non solo sul fisico, ma anche sulla testa. Aspettando di capire quando e soprattutto come, Lautaro Martinez terminerà la sua avventura, partita forte e per il momento fortemente deludente.

Onana, dal Mondiale si è eliminato da solo, litigando con Rigobert Song e finendo fuori rosa dopo una sola partita. Chissà se mai si saprà quel che è realmente accaduto in Qatar fra lui e il ct, compreso il successivo litigio con Eto'o, gloria nerazzurra e paciere mancato. Lukaku ha fatto peggio, perché con i clamorosi errori contro la Croazia, ha accompagnato il Belgio direttamente all'aeroporto di Doha. Qualche ottimista per natura, pensava che Big Rom rinunciasse ai giorni di vacanza, concessi a tutti i reduci dal Mondiale (sarà così anche per chi dovesse arrivare in finale), ma non è andata così.. Non è quindi a Malta, ma alle Seychelles, dove pare si stia anche allenando, con un fisioterapista di fiducia. Il 4 gennaio è lontano, ma non poi così tanto.

Commenti