Paura per Vertonghen: i ladri fanno irruzione in casa e minacciano moglie e figli

Martedì scorso mentre Vertonghen era impegnato in Champions League alcuni ladri hanno si sono introdotti nella sua casa di Londra e minacciato con coltelli moglie e figli

Jan Vertonghen è da otto stagioni uno dei pilastri del Tottenham e da ben 13 della nazionale belga con cui ha messo insieme 118 presenze e nove reti al suo attivo. Il 32enne difensore ex Ajax andrà in scadenza di contratto il 30 giugno di quest'anno e non ha ancora trovato un accordo per il rinnovo di contratto. Sul classe '87 è forte l'interesse dell'Inter di Antonio Conte che lo vedrebbe di buon grado come rinforzo difensivo per andare a completare un pacchetto difensivo che con ogni probabilità andrà a perdere l'esperto Diego Godin.

Ladri in casa

Vertonghen e la sua famiglia vivono a Londra da ormai otto anni e si sono sempre trovati a loro agio. Secondo quanto riporta il tabloid inglese The Sun, martedì scorso, però, la famiglia del difensore belga ha subito attimi di paura all'interno della propria abitazione dato che alcuni ladri hanno fatto irruzione in casa e minacciato con coltelli la moglie e i figli. I malviventi hanno approfittato del fatto che Jan fosse impegnato con il Tottenham in Germania per il ritorno degli ottavi di finali di Champions League con gli Spurs sconfitti con un pesantissimo 3-0 dal Lipsia di Julian Nagelsmann.

Fortunatamente non è successo niente né alla moglie, né ai figli del calciatore del Tottenham con il club inglese che tramite un suo portavoce ha voluto fornire qualche dettagli in più: "Abbiamo supportato Jan e la sua famiglia in questo periodo terribilmente traumatico. Incoraggiamo chiunque abbia qualsiasi informazione a farsi avanti per aiutare la polizia nelle sue indagini", ora toccherà alle forze dell'ordine stabilire cosa sia successo e dovranno soprattutto cercare di arrestare i ladri.

Un portavoce della polizia ha invece fornito dettagli più precisi sui quattro uomini che hanno fatto irruzione in casa Vertonghen causando paura e panico alla moglie e ai figli del difensore belga ma fortunatamente nessuno si è fatto male o riportato conseguenze a livello fisico: "La polizia è stata chiamata a un indirizzo residenziale nella NW3 alle 19:29 il 10 marzo per denunciare un furto con scasso. Gli ufficiali si sono recati sul posto. È stato riferito che quattro uomini che indossavano passamontagna, armati di coltelli, hanno forzato l’ingresso nella proprietà e hanno rubato un numero di oggetti prima di andarsene. Nessuno è rimasto ferito. I sospetti avevano lasciato la scena prima dell’arrivo degli ufficiali. Non ci sono stati arresti e le indagini continuano".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bobots1

Dom, 15/03/2020 - 15:44

Una esperienza psichica per le vittime che erano in casa che non sarà facile da superare. Queste cose lasciano il segno.