Prende il via il calciomercato: ecco i nomi che stuzzicano Milan, Inter e Juventus

La sessione invernale del calciomercato chiuderà il 1 febbraio con Milan, Juventus, Inter ma anche tutte le altre in cerca di rinforzi per la seconda parte di stagione

Il calciomercato invernale ha aperto ufficialmente i battenti e chiuderà lunedì 1 febbraio alle ore 20. La crisi economica aperta dalla pandemia da coronavirus ha avuto e avrà ripercussioni anche in questa sede di mercato e con pochi soldi da spendere i club italiani dovranno fare di necessità virtù. Milan, Inter, Roma, Juventus, Napoli, Atalanta, Sassuolo e Roma ovvero gli otto club che si contenderanno chi il titolo, chi un accesso in Champions o Europa League si stanno già muovendo da settimane per rinforzare le rose dei propri tecnici.

La Juventus e l'Atalanta si sono già mosse in anticipo chi per il futuro come i bianconeri, chi per l'immediato come i nerazzurri di Bergamo. La Vecchia Signora, infatti, ha praticamente definito l'acquisto di Rovella, promettente difensore classe 2001, che resterà per al Genoa per altri due anni. In questa trattativa potrebbe essere inserito anche il giovane centrocampista bianconero Manolo Portanova. L'Atalanta, invece, ha prelevato dal Genk Joakim Maehle difensore classe 97.

Milan, Inter e Juventus hanno diverse necessità sul mercato per rinforzare e sfoltire la rosa: a tutte e tre infatti servirebbe un vice ai suoi tre attaccanti di lusso: Ibrahimovic, Lukaku e Morata. I rossoneri hanno bisogno di un difensore, mentre i nerazzurri hanno bisogno di qualità in mezzo al campo e i sogni si chiamano Rodrigo De Paul e Papu Gomez, i bianconeri invece devono cedere Khedira che peserà se no a bilancio fino a giugno 2021.

Juventus da pochi ritocchi

La squadra allenata da Andrea Pirlo ha già agito sul mercato in estate e ora come ora si farà un tentativo solo per arrivare ad un vice Morata dato che negli altri reparti la rosa è coperta. Fernando Llorente è un'idea stuzzicante per la Vecchia Signora dato che arriverebbe praticamente a costo zero essendo un esubero al Napoli. Sullo spagnolo ci sono però anche Milan e Inter. Arkadiusz Milik è un obiettivo concreto ma il club bianconero punta ad ingaggiarlo a costo zero dato che a giugno andrà in scadenza con i partenopei.

L'obiettivo del polacco è quello di trasferirsi già nel mercato invernale dato che rischia seriamente di non essere convocato per Euro 2021 dalla sua nazionale. L'Atletico Madrid fa sul serio per l'ex Ajax con De Laurentiis che spera possa arrivare la fumata bianca per non vederlo partire a costo zero a giugno. Dopo Rovella, i bianconeri hanno prenotato anche l'americano dei Dallas Reynolds, terzino destro, strappandolo così alla Roma. In uscita si lavora ad una sola cessione di un epurato in casa Juventus: Sami Khedira che piace a club inglesi e tedeschi tra cui Everton e Stoccarda.

Inter, urgono rinforzi

L'Inter ha una rosa competitiva per lo scudetto e a maggior ragione che i nerazzurri saranno solo impegnati in campionato e in Coppa Italia il tricolore deve essere un obiettivo concreto. In mezzo al campo Matias Vecino potrebbe restare per prendere il posto numericamente di Nainggolan finito al Cagliari. L'uruguaiano, però, potrebbe anche essere utilizzato come pedina di scambio per arrivar a qualche giocatore interessante come il Papu Gomez o Milik, anche se difficilmente questi affari si concretizzeranno con questo tipo di scambi.

In ballo c''è anche la questione Christian Eriksen che piace a Psg e in Inghilterra: l'Inter è pronto a cederlo ma solo alle sue condizioni e si valuta anche l'ipotesi di un prestito che libererebbe però un posto a quel punto per il Papu Gomez che sarebbe il jolly perfetto per collegare centrocampo e attacco nella maniera ottimale. La questione sull'esterno sinistro è sempre attuale dato che Young e Perisic hanno fornito poche garanzie ma difficilmente a gennaio si interverrà in quella posizione del campo e si cercherà di utilizzare di più Kolarov in quel ruolo. Sugli esterni il sogno Emerson Palmieri pare possa finire al Napoli mentre su Marcos Alonso gli animi si sono raffreddati. Un altro giocatore che piace a tutte le big è Mattia Zaccagni, che con la rete meravigliosa in rovesciata contro lo Spezia ha sicuramente alzato il costo del suo cartellino. Le attenzioni di Inter, Milan, Juventus e Napoli sono forti sul calciatore.

L'annoso problema resta sempre chi ingaggiare come vice Lukaku. Pinamonti è destinato alla cessione e prende sempre più corpo uno scambio di prestiti fino a giugno con Gervinho del Parma. Il vice Lukaku però non sarà l'ivoriano che ha caratteristiche differenti rispetto al gigante belga. L'ipotesi low cost riguarda Graziano Pellé che farebbe così ritorno in Italia dopo i tanti anni passati in Cina. Come lui potrebbe fare ritorno in Italia anche Stephen El Shaarawy che pare però essere nel mirino di altri club italiani. A metà campo piace tantissimo Rodrigo De Paul ma l'Udinese oltre a non volerlo cedere a gennaio pretende anche non meno di 30-35 milioni di euro.

Un altro sogno in attacco per l'Inter potrebbe essere Oliver Giroud che piace anche alla Juventus: il francese è in scadenza di contratto con il Chelsea ma ha recentemente dichiarato di voler chiudere la stagione a Londra per poi decidere il suo futuro con calma in estate. Se ci fosse un'offerta vantaggiosa per il Blues, almeno 5 milioni di euro, allora l'affare potrebbe andare in porto. Bisognerà solo valutare se bianconeri e nerazzurri abbiano voglia di investire tale cifra per un giocatore di quasi 35 anni che si liberarà a costo zero a giugno.

Milan in cerca di occasioni

La macchina perfetta costruita da Stefano Pioli funziona benissimo: il Milan, infatti, non perde una partita in campionato da marzo e ha finora inanellato 28 risultati utili consecutivi in Serie A. Qualcosa da fare c'è soprattutto in difesa dove Musacchio e Duarte sono di fatto due esuberi, mentre il giovane Kalulu non può ancora dare ampie garanzie nel ruolo di vice Kjaer e Romagnoli. Gabbia tornerà a fine gennaio dall'infortunio e per questa ragione il piano A per rinforzare la difesa è il francese classe 2000 Simakan dello Strasburgo.

In realtà ai rossoneri servirebbe anche un difensore di esperienze e negli ultimi giorni è circolato anche il nome di N'Koulou del Torino. In mezzo al campo Kessie, Bennacer e Tonali danno ampie garanzie, mentre l'unico in bilico è Rade Krunic: se dovesse partire sarebbe solo in qualche scambio con qualche altro centrocampista come Meitè del Torino. In attacco, a stretto giro di vite, ci sarà il rientro in gruppo di Zlatan Ibrahimovic ma i suoi 39 anni non danno ampie garanzie così come Rafael Leao e soprattutto Ante Rebic nel ruolo di vice Ibra. Come per Inter e Juventus vige la regola del "risparmio" e saranno dunque fatti dei tentativi per giocatori a costo zero o imbastendo qualche scambio. Llorente e Scamacca del Genoa i nomi caldi.

Il mercato di Roma, Napoli, Atalanta, Sassuolo e Lazio

Il Napoli pare essere il più attivo con Gattuso che spinge per l'arrivo di Emerson Palmieri dal Chelsea. In uscita, come detto, sia Llorente che Milik. L'Atalanta ha prelevato dal Genk Maehle per 10 milioni di euro più bonus mentre in uscita valuta la sola cessione dell'ex capitano Papu Gomez. La Lazio è invece la squadra più attardata in classifica e che necessita di rinforzi per campionato e Champions League. Zinchenko è un nome che stuzzica Lotito dato che Lulic non può dare ampie garanzie fisiche. Caicedo è in uscita mentre a metà campo si valutano diversi nomi tra cui Romulo svincolato. In difesa piace Izzo del Torino ma non sarà facile arrivarci. La Roma, come detto, valuta il ritorno di El Shaarawy e punta per giugno ad un nuovo portiere con Pau Lopez che sarà ceduto: piace molto Sirigu. Gomez potrebbe essere una soluzione ma sull'argentino c'è forte anche l'Inter. Il sorprendente Sassuolo di De Zerbi, invece, farà poco a gennaio in sede di mercato, ma già trattenere tutti i suoi gioielli sarebbe un'impresa non da poco per i neroverdi.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

sbrigati

Lun, 04/01/2021 - 18:51

Young darebbe poche garanzie? Bisognerebbe dirlo al mister, visto che sembra intoccabile.