Ora esplode il caso Milan: "È irregolare..."

Maldini furioso al termine di Milan-Udinese: "Il Var dovrebbe togliere i dubbi, usato così fa male perché non è la prima volta. E' un episodio evidente, chi decide deve capire di calcio". L'Inter non riesce più a vincere

Ora esplode il caso Milan: "È irregolare..."

Il Milan di Stefano Pioli non è andato oltre l'1-1 in casa contro l'Udinese di Cioffi ma i rossoneri sono furiosi con la terna arbitrale per la convalida del gol del pareggio siglato da Udogie. La prestazione del Diavolo contro i friulani non è stata ottimale, come contro la Salernitana ma come spesso gli sta accadendo nell'ultimo periodo anche contro Inter e Sampdoria nonostante due vittorie, ma nonostante questo il gol degli ospiti lascia più di qualche dubbio. Nelle immagini, infatti, non è chiaro come Udogie spinga la sfera in porta e tutto fa pensare che ci sia stato un tocco di mano e lo stesso giocatore dell'Udinese a fine partita ha ammesso: "Se ho titubato al momento dell'esultanza perché pensavo di averla toccata di mano? Si perché ho visto l'assistente indeciso, quindi non ero convinto. Ma mi è andata bene".

Milan furioso

Il direttore dell'area tecnico del Milan, Paolo Maldini, è stato molto duro nei confronti della terna arbitrale al termine del match contro l'Udinese: "E' errore grave, non possiamo avere sempre arbitro esordiente", questa la bordata del dirigente rossonero ai microfoni di Milan Tv. "Il Var dovrebbe togliere i dubbi, usato così fa male perché non è la prima volta. E' un episodio evidente, chi decide deve capire di calcio. E dico un'altra cosa: il Milan è in testa e non può avere sempre un arbitro esordiente a San Siro. Non è facile arbitrare a San Siro. Purtroppo l'arbitro ha fatto degli errori, si è giocato pochissimo".

Anche Stefano Pioli, di solito sempre molto serafico, ha tuonato: "Il gol di Udogie? Non è un episodio dubbio, il giocatore dell'Udinese fa gol di mano. Ci sta che l'arbitro non avesse visto perché c'erano tanti giocatori davanti, ma che non l'abbia visto il Var è difficile. È un errore grave, che ha deciso il risultato finale", il suo commento ai microfoni di Dazn. "Sicuramente non abbiamo fatto una partita eccezionale, ma gli errori sono evidenti e in più ci sono stati 45' di gioco effettivo, questo non è possibile nel calcio moderno. La responsabilità è di chi dirige la gara. Ora pensiamo a fare meglio, perché ne abbiamo la possibilità. Animi caldi a fine partita? Ditemi quante volte li avete visti così nervosi i miei giocatori, lo erano perché si sono viste certe cose in campo". Di certo il Milan può recriminare per un errore arbitrale, il secondo dopo quello avvenuto sempre a San Siro contro lo Spezia che costò la sconfitta.

Frenate

Il Milan è reduce da due pareggi consecutivi ma l'Inter non ha fatto di certo meglio visto che dopo la sconfitta nel derby, il pareggio a Napoli e la sconfitta casalinga contro il Sassuolo, i nerazzurri non sono andati oltre lo 0-0 a Marassi contro il Genoa del neo allenatore Blessin. Primo tempo apatico e bloccato con la squadra di Inzaghi in sofferenza e con difficoltà a fare gioco. Nella ripresa l'Inter ha fatto maggiormente la partita, ha messo sotto l'avversario ma conferma di avere un problema in fase offensiva visto che nessuno è riuscito a bucare la porta di Sirigu. Nel prossimo turno l'Inter ospiterà la Salernitana mentre il Napoli ospiterà il Milan per cercare di tornare alla vittoria che manca ormai in campionato dal mese di gennaio. Inzaghi sarà inoltre felice visto che il mese di febbraio nero, nerissimo, è finito visto che ha portato in dote solo una vittoria, tre sconfitte e due pareggi.

Commenti