Roma, l'ultimo omaggio a De Rossi: il capitano saluta commosso

Daniele De Rossi dice addio alla Roma dopo 18 anni intensi e ricchi di soddisfazioni e delusioni. Capitan futuro ha saluto tutti i suoi tifosi che non hanno trattenuto le lacrime

Minuto 82 di Roma-Parma: tutto lo stadio Olimpico si alza in piedi per applaudire Daniele De Rossi, alla sua ultima partita con la maglia giallorossa. Capitan futuro è stato acclamato dalla sua gente che ha pianto, urlato, e battuto le mani ad uno dei centrocampisti italiani più forti e completi degli ultimi anni. De Rossi lascia amaramente e non per sua volontà la sua seconda casa e lo fa dopo diciotto stagioni nelle quali ha messo insieme 616 presenze condite da 63 reti. Di certo la sua carriera a livello di vittorie, come per Francesco Totti, è stata avara di titoli ma resta però una carriera mostruosa che tra l'altro non è ancora finita dato che "Capitan futuro" vuole ancora continuare a giocare a calcio ad alti livelli.

De Rossi ha ricevuto l'omaggio da parte di tutto lo stadio con la Curva Sud che gli ha dedicato un bellissimo striscione: "Simbolo di una città, Daniele De Rossi e orgoglio di noi ultrà". Il centrocampista ha lasciato il campo visibillmente emozionato, ha salutato tutti i compagni ed ha fatto più di un giro di campo per prendersi l'abbraccio collettivo di quei tifosi che l'hanno amato alla follia quasi come Francesco Totti.

Qualche giorno fa De Rossi aveva pubblicato una lettera per salutare quelli che per 18 anni l'hanno amato e sostenuto nel bene e nel male: "Che te ridi regazzi’?So’ felice!Perché sei felice?C’ho la maglietta della Roma-. Ma non è che è falsa? Ma no, il numero l’ha cucito mia zia…E se te dico che la indosserai più di seicento volte?A me ne basterebbe una di partita.Riguardando questa foto, che ormai conoscete tutti, mi rendo conto di quanto io sia stato fortunato, una fortuna mai data per scontata e per la quale non sarò mai abbastanza grato.È stato un viaggio lungo, intenso, sempre accompagnato dall’amore per questa squadra"