Rooney & C, United e Real Piovono bomber sulle big

Wayne in direzione Madrid pronto a lasciare il Manchester Ronaldo invece pensa di tornarci. Con il Bayern su Neymar 

Rooney & C, United e Real Piovono bomber sulle big

Wayne Rooney ha chiesto di essere ceduto?

Benissimo, il Manchester United fa sapere che non se ne parla proprio. E approfondire la notizia non aiuta: sul profilo twitter dell'attaccante inglese è scomparso il logo del Manchester e la scritta “United player”, sostituiti da un generico “Nike UK athlete”. Del resto David Moyes era all'Everton quando Rooney lasciò il club per andare allo Utd per 27 milioni di sterline. Rooney aveva già espresso il desiderio di cambiare aria e ne aveva parlato con Alex Ferguson che neppure troppo elegantemente lo aveva rimbalzato. Ora l'arrivo di David Moyes, con cui i rapporti non sono mai stati buoni al punto che i due sono finiti addirittura in tribunale per alcune indiscrezioni sul tecnico nella biografia di Rooney. E Moyes ha pure vinto la causa. La lista dei pretendenti, nel caso, è larghissima con Madrid, City e Psg ci sono pure Bayern Monaco e Chelsea. Soprattutto Madrid. La rottura di Rooney con lo United sembra totale e stando ai rumors ci sarebbero già stati almeno due incontri con alcuni rappresentanti di Florentino Perez. L'arrivo di van Persie, l'addio di Ferguson e la prossima gestione Moyes stanno cambiando il futuro di Rooney dopo una stagione alquanto deludente nonostante il titolo in Premier league. Ma i tifosi sembrano aver già capito l'epilogo di questa faccenda e hanno fischiato Wayne nel giorno dei festeggiamenti.

Sarebbe il colpo dell'estate, per costi, carisma e storia, superiore al passaggio di Cristiano Ronaldo, identico percorso, quattro stagioni fa. Florentino Perez sta progettando un cambio totale della linea offensiva. Higuain, Benzema e De Maria davanti a un'offerta dignitosa lasciano il club, Cristiano Ronaldo la prossima stagione va in scadenza e le voci sul suo destino sono sempre rimaste legate a doppia mandata a quelle di Josè Mourinho. Invece ora sta per aprirsi una trattativa che sarebbe veramente clamorosa: il ritorno di Cristiano Ronaldo al Manchester Utd. Il portoghese ha posto una sola condizione per il rinnovo, quella di incassare il 100 per cento dei proventi dei suoi diritti d'immagine che ora ha al 50 per cento con il Madrid. È una regola ferrea del club che vale per qualsiasi calciatore. Florentino Perez sa che se cede con Ronaldo poi avrà la fila davanti all'ufficio. Situazione delicata. Se non cede rischia di perdere Ronaldo la prossima stagione a costo zero, proprio il Manchester di David Moyes avrebbe già preso contatti con il suo procuratore Jorge Mendez. E non è solo una voce.

Non è casuale l'improvvisa accelerazione del Real Madrid sul santista Neymar, dato per certo al Barcellona. Perez ha offerto un contratto da 10 mln a stagione al brasiliano, ma in attesa di un rilancio del Barça che opporrà un accordo molto più datato, è spuntato anche il Bayern Monaco, la nuova frontiera del calcio vincente. E Neymar adesso è in confusione. Il Barcellona aveva la promessa di Neymar subito dopo il mondiale brasiliano del 2014 per 40 mln, il Bayern ha sbattuto sul tavolo del Santos 60 mln per averlo subito e un quinquennale da 7 milioni.

Dalle premesse assisteremo a un giro di bomber mai visto prima, con alcune alchimie fino ad ora sconosciute come il trasferimento di Falcao dall'Atletico di Madrid al Monaco per poi andare al Real nel mercato di dicembre in cambio dell'arrivo nel Principato di Karim Benzema.

L'attaccante colombiano avrebbe scelto il trasferimento al Monaco per potersi poi trasferire al Real Madrid, passaggio diretto che non gli sarebbe mai stato permesso dai dirigenti dell'Atletico. Sul contratto di Falcao ci sarebbe una clausola che lo libera all'istante in caso di richiesta del Real Madrid. Il Monaco non fa la Champions, Florentino ha studiato tutto, perfino la controfferta da fare ai neopromossi francesi, Karim Benzema. Ora, attraverso una formula molto complicata e misteriosa, tenendo conto di tutte le varianti e gli imprevisti, è possibile anticipare il futuro di Edinson Cavani.

Commenti