Il ruggito della Mustang Shelby Gt350R

In pista con i «mostri» di Ford Performance. Il truck F150 Raptor da 450 cv

Bruno De Prato

Vairano (Pavia) Ford ha fatto la storia dell'automobilismo sia creando l'ineguagliabile Model T sia con la sua attività nello sport, dalle gare Nascar alla Formula Indy, negli USA, e dalla Formula 1 ai rally in Europa. Di Ford è il più leggendario motore di F1, il V8 Ford-Cosworth Dfv-Dfy. E il Dna di questo magnifico motore è stato trasferito al V8 che equipaggia la versione più performante dell'ultima, superba edizione dell'iconica sportiva di Casa, la Mustang Shelby Gt350R. Il V8 è basato sul 5 litri della Mustang Gt, maggiorato a 5.2 litri e, soprattutto, dotato di un albero motore «piatto», come quello del V8 Dfv/Dfy di F1. La potenza è passata dagli originali 421 cv (nel frattempo cresciuti a 450 sulla versione 2018) a 533 cv a 7-500 giri, mentre la coppia massima è di ben 581 Nm a 4.500 giri.

Un vero «mostro», installato nella più grintosa Mustang di sempre, completa di alettone posteriore, ruote da 19 in fibra di carbonio, radiali Michelin Pilot Sport Cup 2, impianto frenante Brembo Corsa. Mustang Shelby Gt350R è più leggera di Mustang Gt, grazie a molti componenti in alluminio e fibra di carbonio, e dispone di sospensioni attive a modulazione elettromagnetica. È una sportiva di altissima raffinatezza ingegneristica e tecnologica, e con un livello di finizione interna di assoluta eccellenza, a cominciare dai sedili anatomici, perfetti. L'elettronica è ai massimi livelli e il pilota ha a disposizione cinque modalità di regolazione di motore e assetto: Normal, Sport, Track, Weather e Drag. Per il nostro test sulla pista di Vairano, nel Pavese, abbiamo selezionato Sport. Il propulsore è emozionante come il suo ruggito che non finisce mai. La tradizione Ford Super Performance viene fuori nella straripante risposta in potenza appena si sfiora l'acceleratore. La tenuta in curva è micidiale, assoluta. L'assetto è di una neutralità impeccabile e assicura un dominio perfetto di questa Mustang estrema ed emozionante.

Ford Performance ci ha svelato un secondo pezzo di eccellenza: F150 Raptor. F150 è il truck che domina il mercato automobilistico Usa da decine di anni, e la versione Raptor è la più potente e performante, rubando il nome al più micidiale guerriero del cielo, il caccia F22. Ford F150 Raptor è un truck lungo 5,58 metri che, grazie alla carrozzeria in alluminio, pesa meno di due tonnellate. Il propulsore è il V6 Ecoboost 3.5 biturbo, qui con doppia iniezione, diretta e indiretta, per una potenza di 450 cv e coppia massima di 610 Nm, associato a un raffinatissimo cambio automatico a 10 rapporti e a un sistema di trazione integrale altamente versatile.

Ne abbiamo saggiate le capacità in fuoristrada assolutamente incredibili per agilità, maneggevolezza, stabilità e controllabilità. L'enorme coppia del motore consente di salire agevolmente su rampe «preoccupanti», perché si vede solo il cielo, ma Ford ha provvisto F150 Raptor di telecamera anteriore per tenere sotto controllo tutto quello che si para danti. L'unico difetto vero di questi due superbi modelli Ford sta nel fatto che, per il momento, non sono disponibili sul mercato.