S. Ambrogio rossonero, ma servono due santi

Il Diavolo accende un cero a Sant'Ambrogio perché mai come nella notte di domani avrà bisogno di un miracolo

S. Ambrogio rossonero, ma servono due santi

Il Diavolo accende un cero a Sant'Ambrogio perché mai come nella notte di domani avrà bisogno di un miracolo. Anche se i ceri dovrebbero essere due, visto che un solo miracolo, quello di battere lo scatenato Liverpool di questi tempi (5 vittorie nelle ultime 5 partite con 15 gol fatti e uno subito), potrebbe anche non bastare. Il secondo miracolo dovrebbe infatti arrivare da Porto-Atletico, vista la necessità di una combinazione di risultati favorevole: anche in caso di successo sugli inglesi, infatti, il Milan avrebbe comunque bisogno che uscissero una X o un 2 sulla ruota di Oporto. E proprio di miracolo bisogna parlare, perché riuscire a passare il turno in Champions dopo aver collezionato un solo punto nelle prime 4 partite sarebbe un'impresa quasi unica. È vero, ci riuscì l'Atalanta due anni fa, proprio grazie a una combinazione fortunosa di risultati e oltre tutto in un girone molto più abbordabile, con Shakhtar e Dinamo Zagabria, ma con Porto e Atletico l'impresa appare più complicata. Dunque verrebbe proprio da credere che soltanto l'intercessione di Sant'Ambrogio potrebbe portare il Diavolo fuori dall'inferno. Un Diavolo che comunque avrebbe dovuto raccomandarsi al santo ben prima, vista la serie incredibile di infortuni che ne ha lastricato la stagione. Tanto da dover costringere Maldini e soci a tornare urgentemente sul mercato soprattutto per tamponare l'assenza di un uomo chiave come Simon Kjaer. Chissà che non possano trovare un altro stopper alla fiera degli Oh bej oh bej

Commenti