Lo scambio (clamoroso) con Icardi che può cambiare tutto

Juventus e Psg potrebbero anche scambiarsi gli attaccanti con CR7 alla corte di Mauricio Pochettino e Icardi da Massimiliano Allegri. Piccolo sgarbo all'Inter?

Lo scambio (clamoroso) con Icardi che può cambiare tutto

Cristiano Ronaldo-Mauro Icardi, i destini di questi due calciatori saranno intrecciati in questa estate di calciomercato che si preannuncia infuocata? L'attaccante portoghese non è fuori dal progetto della Juventus e lui ha un ancora un ricco contratto annuale da 31 milioni di euro netti a stagione da voler incassare. Il club bianconero avendo 36 anni lo cederebbe anche volentieri dopo 3 anni ma non per una cifra inferiore a 30 milioni di euro per non mettere a bilancio una plusvalenza.

Chi vuole CR7

In Europa e nel mondo sono pochissimi i club che si possono permettere l'ingaggio del portoghese della Juventus: uno su tutti il Psg che ha però in rosa giocatori del calibro di Neymar, Kylian Mbappé, Angel Di Maria, Mauro Icardi solo per citarne alcuni. L'ex capitano dell'Inter, però, sembra fuori dai radar di Mauricio Pochettino e la società parigina è pronta a cederlo al migliore offerente. In quest'ottica nasce l'idea di uno scambio, non così clamoroso ed impossibile, tra CR7 e Icardi che è da sempre un vecchio pallino della Vecchia Signora. Il Psg, inoltre, potrebbe anche aver bisogno di un notevole colpo in attacco dato che Mbappé potrebbe anche decidere di cambiare aria.

La carta da giocare

L'ex Monaco, infatti, se non firmerà il rinnovo di contratto sarà libero a parametro zero tra un anno con il Psg che si augura di scongiurare una tale beffa quantomeno riuscendo a rinnovargli l'accordo per poi cederlo ad una cifra altissima. Leonardo tiene monitorata la situazione e se dovesse essere costretto a cedere quest'anno Mbappé ecco che ci sarebbe un altro sacrificio: Icardi per arrivare a CR7. L'ex bomber dell'Inter al Psg percepisce 9 milioni netti a stagione di stipendio, 22 in meno rispetto al portoghese.

Sul 28enne di Rosario, però, c'è forte la concorrenza di Milan ma soprattutto della Roma di José Mourinho anche se l'alto ingaggio di Maurito spaventa e non poco. Secondo quanto riporta Corriere dello Sport nei giorni scorsi alcuni intermediari di mercato avrebbero sondato il terreno con la Juventus per capire la fattibilità di un eventuale approdo del classe '93 alla corte di Massimilano Allegri. Icardi che ha l'Italia e Milano nel cuore tornerebbe subito in Serie A per dimostrare di essere ancora un bomber implacabile a distanza di due anni dal suo tormentato addio all'Inter. Approdare alla Vecchia Signora dopo anni di corteggiamento, poi, sarebbe un piccolo sgarbo anche ai nerazzurri scudettati e per fare questo i bianconeri sono pronti a sacrificare un certo CR7.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti