Il battibecco al veleno in campo. Cosa è successo tra Zapata e Ibra

"Ho fatto più gol io che tu presenze in carriera", questa la stoccata di Ibrahimovic a Duvan Zapata che ironizzava sul numero massiccio di rigori concessi al Milan in questa stagione

Il Milan di Stefano Pioli ha subito una lezione di calcio dall'Atalanta di Gian Piero Gasperini che a distanza di 13 mesi da quell'umiliante 5-0 ha rifilato un altro sonoro 3-0 ai rossoneri. Tutta la squadra non ha girato per merito dei nerazzurri di Bergamo che hanno dominato in lungo e in largo. Zlatan Ibrahimovic è stato l'emblema della serata negativa per il Diavolo che esce un po' ridimensionato da questo scontro diretto ma pur sempre campione d'inverno con 43 punti conquistati in 19 giorante di campionato.

Siparietto al vetriolo

L'Atalanta ha vinto tre a zero frutto delle reti di Romero, Ilicic su calcio di rigore e Zapata. Proprio quest'ultimo è stato protagonista di un alterco con Zlatan Ibrahimovic verso fine partita. Minuto 88' calcio d'angolo per il Milan e qualche schermaglia di troppo tra lo svedese e il colombiano con il 39enne attaccante rossonero che si lamenta chiedendo il calcio di rigore.

"Non potete chiudere una partita senza rigori eh? Volete il tredicesimo?", la stoccata al veleno di Zapata nei confronti del Milan che ha ottenuto 12 calci di rigore in 19 partite di campionato. La risposta pepata di Ibra non si lascia attendere con una cattiveria nei confronti del centravanti dell'Atalanta: "Ma cosa parli che ho fatto più gol io che tu partite in tutta la carriera".

Numeri a confronto

Zapata ha esattamente dieci anni in meno di Ibrahimovic, quasi 30 anni contro i quasi 40 dello svedese. I numeri sia per i gol che per le presenza sorridono al gigante di Malmo che in carriera ha segnato 498 gol con i club in 822 presenze complessive più 62 reti in 116 gettoni con la sua nazionale. 560 gol in quasi 1000 partite disputate contro i 143 gol totali tra campionato e nazionale di Zapata che di partite ne ha giocate 391.

Anche a livello di titoli non c'è storia con Zlatan che ha vinto 31 titoli totali contro i soli 3 messi in bacheca dal colombiano dell'Atalanta. Due giocatori differenti, con qualità differenti ma di certo a loro modo carismatici e importante per le rispettive squadre. Come sempre la freddura di Ibra non si è fatta attendere dopo una piccola provocazione dell'ex di Napoli e Udinese che ironizzava sulla quantità enorme di rigori concessi al Milan in questa prima parte di stagione.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.