Serie A, l'Atalanta scherza con il Lecce: finisce 2-7. La Roma vince 4-3 a Cagliari

Serie A, la tripletta di Zapata, i gol di Muriel, Ilicic, Malinovskyi e l'autorete di Donati hanno permesso all'Atalanta vincere 7-2 sul campo del Lecce. La Roma vince 4-3 contro il Cagliari

Dopo gli anticipi di ieri che hanno visto le vittorie di Lazio e Napoli su Bologna e Torino, la dimezzata 26esima giornata di Serie A è proseguita con l'unica sfida delle ore 15 tra il Lecce di Fabio Liverani e l'Atalanta di Gian Piero Gasperini nel match di Via del Mare. Curiosità prima del match: i tifosi atalantini sono stati controllati al termoscanner prima di potersi accomodare nel settore ospiti. La possibilità di farsi controllare la temperatura è stata però data anche ai tifosi salentini che hanno potuto decidere in piena autonomia di farsi controllare nei pressi dei tornelli dello stadio.

La partita è terminata con il punteggio roboante di 7-2 per l'Atalanta dopo che nella prima frazione la partita si era conclusa sul 2-2. La Roma di Paulo Fonseca vince in rimonta per 4-3 contro il Cagliari di Rolando Maran grazie alla doppietta di Kalinic e ai gol di Kluivert e Kolarov che hanno così reso vani i gol di Joao Pedro, autore di una doppietta, e Gaston Pereiro. Nerazzurri quarti a quota 48 ma con una gara da recuperare, giallorossi a quota 45 punti e che restano in scia Champions League. Sampdoria-Verona in programma domani sera al Ferraris sarà rinviata come le altre cinque Juventus-Inter, Milan-Genoa, Sassuolo-Brescia, Parma-Spal e Udinese-Fiorentina e c'è ancora caos circa quando saranno disputate con la Coppa Italia che si dovrebbe disputare regolarmente.

Lecce-Atalanta 2-7 (ore 15)

L'Atalanta di Gian Piero Gasperini si dimostra un rullo compressore e il migliore attacco della Serie A. I nerazzurri volano sul 2-0 nel primo tempo grazie all'autorete di Donati e Zapata, subiscono il ritorno del Lecce con Saponara e Donati ma nella ripresa dominano e dilagano fino al 7-2 finale. In rete per due volte il gigante colombiano Zapata, l'ex Muriel, Malinovskyi e Josip Ilicic con un gol meraviglioso. Con questo successo l'Atalanta vola a quota 48 punti in classifica e con una partita da recuperare mentre il Lecce resta fermo a quota 25.

La cronaca

Dopo 10 minuti di sostanziale equilibrio Majer al 13' salva sulla linea il tentativo di petto, su assist di Gomez, di Palomino. Al 17' Donati compie un clamoroso autogol deviando di testa nella sua porta un pallone calciato da calcio d'angolo da Ilicic. Ancora lo sloveno al 21' impegna Gabriel alla parata in angolo e al 22' Zapata raddoppia in tuffo di testa su assist di Ilicic. Ancora Gomez e Ilicic si rendono pericolosi ma al 29' Saponara la riapre con una magia. De Roon ci prova con un gran tiro al volo dalla distanza ma al 40' Donati si fa perdonare del clamoroso autogol con un bel destro a incrociare che non lascia scampo a Gollini.

Nella ripresa l'Atalanta trova il 3-2 subito con Ilicic che prima chiama alla parata Gabriel, poi riprende la sfera, manda al bar tre difensori con una finta e segna il vantaggio. Un minuto dopo Pasalic si divora il 4-2 che puntualmente arriva al 54' ancora con Zapata che riceve palla da Pasalic e da pochi passi in spaccata segna la doppietta. Zapata segna la tripletta al 62' in un azione molto simile a quella del 4-2 e Gabriel al 79' evita il 6-2 che però arriva all'89' con Muriel che segna e non esulta per rispetto ai suoi ex tifosi: la rete è stata convalidata dal Var. In pieno recupero Malinovskyi prende la mira e fa secco ancora Gabriel per il 2-7 finale.

Il tabellino

Lecce: Gabriel; Donati, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer (63' Tachtsidis), Deiola, Barak; Saponara, Mancosu (63' Shakhov); Lapadula

Atalanta: Gollini; de Roon, Caldara, Palomino; Hateboer, Freuler, Pasalic, Gosens; Gomez (69' Malinovskyi), Ilicic (73' Muriel); Zapata (75' Tameze)

Reti: 17' aut Donati (A), 22', 54' e 62' Zapata (A), 29' Saponara (L), 40' Donali (L), 47' Ilicic (A), 89' Muriel (A), 92' Malinovskyi (A)

Cagliari-Roma 3-4 (ore 18)

La Roma di Paulo Fonseca tiene il passo dell'Atalanta di Gasperini, batte 4-3 in rimonta il Cagliari di Rolando Maran grazie alla doppietta del tanto criticato Nikola Kalinic, e ai gol di Justin Kluivert Kolarov consolida il quinto posto. La sfida della Sardegna Arena è stata divertente, equilibrata e ricca di ribaltamenti di fronte con i sardi che erano anche passati in vantaggio grazie alla rete del brasiliano Joao Pedro e con Gaston Pereiro che con la rete del 3-2 ha reso più pepato il finale di partita che ha visto poi le due reti finali di Kolarov e Joao Pedro su rigore prima parato da Pau Lopez e poi ribadito in rete dal brasiliano. L'ex attaccante di Milan e Fiorentina però è riuscito a sfruttare la chance concessa dal tecnico portoghese e ha segnato una doppietta fondamentale per la vittoria finale che tiene in pena cors Champions League la Roma. I sardi, invece, restano fermi a quota 32 e non sembrano più essere quelli ammirati ad inizio stagione.

La cronaca

La Roma parte fortissimo e si procura tre chance per colpire nella stessa azione: Under coglie la traversa con un tiro dalla distanza, Mkhitaryan chiama alla parata Olsen e Kalinic da pochi passi viene chiuso in angolo dalla difesa sarda. Il Cagliari passa al 28' con lo splendido gol di Joao Pedro che beffa Pau Lopez ma il vantaggio dura solo un minuto con Kalinic che sfrutta l'errore di Pellegrini e punisce l'ex Olsen. Minuto 41'Under serve Mkhitaryan che pesca bene Kalinic che non sbaglia e sigla il 2-1.

Nella ripresa Kluivert colpisce una traversa al minuto 51 e al 63' l'olandese figlio d'arte cala il tris in contropiede e ben lanciato da Kalinic punisce ancora Olsen. La partita sembra chiusa ma Gaston Pereiro la riapre al 74' con una bella azione personale e un tiro chirurgico che non lascia scampo a Pau Lopez. Kolarov ristabilisce le distanze all'81' con una punizione al veleno, forse sfiorata da Mkhitaryan. Nel finale Di Bello viene richiamato dal Ver e concede il rigore al Cagliari per fallo di mano di Smalling. Joao Pedro si fa parare la conclusione da Pau Lopez ma poi insacca sulla ribattuta.

Il tabellino

Cagliari: Olsen; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Rog (89' Ragatzu), Oliva, Ionita (66' Pereiro); Nainggolan; Paloschi (67' Simeone), Joao Pedro.

Roma: Pau Lopez; Peres (84' Santon), Fazio, Smalling, Kolarov; Villar, Cristante; Under (76' Carles Perez), Mkhitaryan, Kluivert (85' Veretout); Kalinic.

Reti: 28' e 89' Joao Pedro (C), 29' e 41' Kalinic (R), 63' Kluivert (R), 74' Pereiro (C), 81' Kolarov (R)

Classifica Serie A: Lazio 62, Juventus* 60, Inter**54, Atalanta* 48, Roma 45, Napoli 39, Milan* 36, Verona** e Parma** 35, Bologna 34, Cagliari 32, Sassuolo**, Fiorentina* 29, Udinese* e Torino 27, Lecce 25, Sampdoria** 23, Genoa 22, Brescia 16, Spal 15.

*una partita in meno

**due partite in meno

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Dom, 01/03/2020 - 21:22

Cagliari mio se non ti dai una svegliata la serie b si avvicina sempre più!

Ritratto di vraie55

vraie55

Lun, 02/03/2020 - 02:06

Atalanta tonica malgrado il virus lombardo.