"Inc... nera: ho il Covid". Lo sfogo di Lady Bonucci fa esplodere la polemica

Martina Maccari positiva al Covid si sfoga su Instagram. Non sono mancate le critiche sui social

"Inc... nera: ho il Covid". Lo sfogo di Lady Bonucci fa esplodere la polemica

''Mi rode il c...o. Non so quando i miei figli rivedranno il padre e non so da quanti giorni non lo vedono e poi il cortisone mi urta altissimamente il sistema nervoso'' sono le parole di Martina Maccari, la moglie di Leonardo Bonucci, risultata positiva al Coronavirus.

Uno sfogo vero e proprio quello di Martina Maccari, su Instagram. La moglie di Leonardo Bonucci, difensore della Juventus e della Nazionale, è risultata positiva al Covid-19 come confermata da lei stessa sui social. Nelle sue stories ha fatto il punto sulle sue condizioni di salute con un tono decisamente polemico. Difficile vivere a distanza da suo marito per lei e i suoi figli che hanno vissuto una festa del papà anomala.

Prima una serie di foto per "documentare" la sua quarantena, e poi un video per parlare di questi giorni difficili a causa del Covid. Lady Bonucci ha colto un'occasione anche per sfogarsi con i suoi followers: ''Aggiornamento sul mio stato di salute. Ho passato un paio di brutti giorni, anche tre forse. Con la terapia di prassi è andata meglio e sono piuttosto i...a, perché ci stanno facendo vivere una vita di m…a'', si è sfogata così senza giri di parole. Poi, ha continuato: ''Perché ritengo che sia anche ora che qualcuno si svegli per fare andare le cose un po’ meglio per noi che siamo fortunati, ma soprattutto per chi è meno fortunato di noi''.

Lo sfogo di Martina non è indirizzato verso qualcuno in particolare ma sembra più dettato da un momento di esasperazione. Il fatto che i figli debbano stare lontani dal papà, che non è a casa con loro e con la moglie per preservarsi dal rischio di un eventuale contagio come vuole il protocollo, sta creando non pochi problemi. ''Mi rode il c...o. Non so quando i miei figli rivedranno il padre e non so da quanti giorni non lo vedono e poi il cortisone mi urta altissimamente il sistema nervoso''.

La bufera social

Lo sfogo non è certo passato inosservato e le polemiche sono divampate in pochissimi istanti, con la donna sommersa da una vera e propria onda di risentimento proveniente dai social. ''Amica mia — si legge in un commento — abbi rispetto per chi è morto, per chi è ricoverato e per chi muore senza la mano di un familiare, in totale solitudine. Abbi rispetto di noi sanitari, che lavoriamo dalla mattina alla sera e che non sappiamo dove lasciare i nostri bambini''. E ancora: ''Sapessi, invece, come le tue lamentele inutili urtano il mio di sistema nervoso''. Un’altra critica: ''Certo che tu, con tutti i privilegi economici che hai, possa lamentarti fa ribrezzo''. E poi: ''Farai fatica ad arrivare a fine mese, il tuo sistema nervoso ne risentirà''. E altri ancora: ''Mi vergogno io per te'' o ''Chi ha molti privilegi, ne vorrebbe di più. Dimenticando chi lotta in prima linea e le persone che ci hanno lasciato''. Polemiche a parte la speranza, naturalmente, è che tutto possa passare in fretta, e che anche Bonucci possa tornare a casa e riabbracciare la sua famiglia.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

Commenti